Firmato un Protocollo d’Intesa tra l’Associazione di Promozione Sociale e Culturale Kalòs Arte&Scienza

Firmato un Protocollo d_Intesa tra l_Associazione di Promozione Sociale e Culturale Kalòs Arte&Scienza

Firmato un Protocollo d’Intesa tra l’Associazione di Promozione Sociale e Culturale Kalòs Arte&Scienza, presieduta dalla scrittrice Giovanna Politi e la Casa Circondariale di Lecce, diretta dalla dott.ssa Rita Russo

Martedì 13 marzo 2018, presso la sala riunioni della Direzione della Casa Circondariale di Lecce di Borgo San Nicola, la Direttrice della Casa Circondariale, dott.ssa Rita Russo e la presidente dell’ Associazione di Promozione Sociale e Culturale Kalòs Arte&Scienza, la scrittrice Giovanna Politi, hanno firmato un Protocollo d’Intesa al fine di portare l’Arte e la Bellezza all’interno delle mura carcerarie.

La Casa Circondariale di Lecce per il raggiungimento dei propri fini istituzionali, può concludere accordi con le amministrazioni dello Stato e con enti pubblici e privati.

L’Associazione di Promozione Sociale e Culturale Kalòs Arte&scienza ha elaborato un progetto teso a promuovere l’Arte come strumento utile al recupero della devianza e alla riabilitazione del detenuto, a perseguire l’umanizzazione, attraverso l’Arte , dei rapporti tra personale carcerario e detenuti, a migliorare gli ambienti carcerari attraverso l’Arte, a creare in questi ambienti uno spazio che possa diventare cantiere di bellezza.

Le Parti, pertanto, per il raggiungimento di queste finalità, contenute nel Protocollo d’Intesa, assumono di volta in volta iniziative coordinate ed efficaci, nonché definiscono i criteri e le modalità operative per la realizzazione delle stesse.

Erano presenti alla cerimonia la Direttrice della Casa Circondariale di Lecce, dott.ssa Rita Russo, la presidente di Kalòs Arte&Scienza, la scrittrice leccese Giovanna Politi, con una delegazione di Kalòs composta da Salvatore Cosentino, Silvia Grasso, Francesco Grasso, Federica Quarta e Antonella Santi.

Il Cannocchiale di Leonardo Da Vinci

Galatone (Le) – 3 marzo 2018 – Circolo Cittadino “Il Galateo” – “Il Cannocchiale di Leonardo Da Vinci” cento anni prima di Galileo Galilei – Interventi di Giuseppe D’Oria (Presidente del Circolo Cittadino “Il Galateo”) e di Giuseppe Manisco (Interprete e Realizzatore macchine di Leonardo Da Vinci) -Video di Mauro Longo

Gli affreschi della Basilica di Santa Caterina

Nardò (Le) – 27 febbraio 2018 – Aula Magna Seminario Diocesano – La Delegazione AICC di Nardò “Maria Dell’Atti De Metrio” ha organizzato la conversazione “Gli affreschi della Basilica di Santa Caterina”, Maria D’Enghien e la Basilica Orsiniana, tenuta dal prof. Alfredo Sanasi con video proiezione del prof. Riccardo Schirosi – Nel video gli interventi di Alessandra Manieri (Unisalento – Vicepresidente AICC di Nardò) e di Alfredo Sanasi (Presidente AICC Nardò) – Video di Mauro Longo

 

Omaggio alla cultura dell’incontro e dieci anni di cronaca italiana

Galatone (Le) – 22 febbraio 2018 – Palazzo Marchesale – La Città di Galatone, l’UNITRE Università delle Tre Età e il Circolo Cittadino “Il Galateo” hanno presentato: Omaggio alla cultura dell’incontro e dieci anni di cronaca italiana con l’osservatore giuridico e culturale “terzomillenioosservatorio.blogspot.com” di Giuseppe Mario Potenza – Saluti di Flavio Filoni (Sindaco di Galatone), di Elio Alba (Presidente dell’UNITRE Università delle Tre Età) e Giorgio de Giuseppe (senatore) – Interventi di Antonio De Donno (Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi) con “Comunicazione tradizionale e on-line”, Giuseppe D’Oria (Presidente Circolo Cittadino “Il Galateo”) con “L’importanza della comunicazione) e Giuseppe Mario Potenza (già Segretario generale della Provincia di Alessandria) con “Incontro – scrittura: l’interazione nella comunicazione” – Ha moderato Enrico Longo (Dirigente Scolastico, Direttore de “La Postilla”).

Giornata della Memoria per le vittime Meridionali dell’Unità d’Italia

Galatone (Le) – 10 febbraio 2018 – Palazzo Marchesale – Prima ‘Giornata della Memoria per le vittime Meridionali dell’Unità d’Italia’ istituita con legge regionale della Puglia con votazione quasi unanime a luglio 2017 – Interventi di Pino Aprile (scrittore e giornalista) e Lorenzo Del Boca (scrittore e giornalista) – Video di Mauro Longo

In ricordo di Giuseppe Codacci – Pisanelli

In ricordo di Giuseppe Codacci – Pisanelli

In ricordo di Giuseppe Codacci – Pisanelli

Oggi 2 febbraio 2018 ricorrono i 30 anni della morte di Giuseppe Codacci-Pisanelli, insigne uomo politico salentino, uno dei Padri della Costituzione, protagonista della nascita e dello sviluppo dell’Università di Lecce, di cui sarà docente di Diritto Pubblico nella Facoltà di Magistero e Rettore per venti anni. Ho avuto la fortuna e l’onore di essere per tanti anni suo amico e collaboratore quale assistente universitario e mi piace ricordare questa data con sentimenti di profonda gratitudine, condivisi, sono certo, dal popolo salentino, nei confronti di questo grande uomo di Tricase, di cui fu sindaco, che tantissimo ha dato all’Italia, prima in Assemblea Costituente e poi come Deputato e Ministro della Repubblica, e al Salento, riuscendo a investire con grande lungimiranza in cultura con la vittoriosa “battaglia” per l’Università, anziché far giungere nel nostro territorio mostri, come si è rivelata l’Italsider a Taranto.

L’Università di Lecce favorì inoltre l’emancipazione femminile consentendo a migliaia di donne salentine, che a quel tempo le famiglie non mandavano fuori a studiare, di laurearsi.

  Wojtek Pankiewicz

La Notte Nazionale del Liceo Classico 2018 – Nardò (Le)

Nardò (Le) – 12 gennaio 2018 – Liceo Classico “G. Galilei”La Notte Nazionale del Liceo Classico – Foto di Benedetta Perrone e Claudia Romanello – Video di Mauro Longo

LICEO CLASSICO OFFICINA CREATIVA DI TALENTI DI MENTE E DI CUORE

 Posti in piedi al Liceo Classico Galilei di Nardò, nella sede di via XX Settembre, per la Notte della Cultura, la Notte Nazionale che da quattro anni si celebra nei Licei Classici d’Italia. Serata in compagnia di docenti e studenti preparati ed appassionati  di … Omero, Euripide, Shakespeare, Leopardi, Bach, Michelangelo e molti altri. Letture drammatizzate di passi d’autore, esecuzioni al violino e pianoforte, ballate inglesi, riscrittura scherzosa ed originale del The Canterbury Tales di G.Chaucer nel The Liceo Tales. Interessante la parte dedicata al tema dei Classici, migranti nel tempo, da accogliere e preservare, con acuta attualizzazione. Affascinante la sfilata di abiti femminili greco-romani, accompagnata da accurata ricostruzione storica e di costume. Avvincente la parte in cui è stato sviluppato il tema della Bellezza e del Sublime in arte, letteratura, musica, natura. Emozionato il saluto degli studenti di quinto anno, tra i protagonisti più coinvolti della manifestazione. Famiglie in prima fila per festeggiare gli studi classici, che, altro che morti e sepolti, godono di consenso unanime. Infatti come dice l’Anonimo del Sublime (con riferimento ad un passo letto):”Ciò che è grande resta sempre nel gusto di tutti “. Evento dall’efficace intreccio di contenuti nello stile che è del Liceo Classico.