IV Giornata Mondiale della Lingua Ellenica – Liceo Classico Nardò (Le)

Nardò (Le) – 9 febbraio 2019 – I.I.S.S. “Galilei” Liceo Classico – IV Giornata Mondiale della Lingua Ellenica – Progetto a cura delle docenti Alberta Barone, Agata De Martinis e Sabrina Vissicchio e degli alunni Sofia Campa, Giulio Valente, Gaia Schirinzi, Biagio Orlandino, Pasquale Muci, Marialaura Potenza, Federica Dell’Anna, Carola Plantera e Salvatore Calciano (classe IV B) – Ballerina: Sara Albano – Si ringrazia la dr.ssa Santina Dell’Anna per la cortese ospitalità presso la Biblioteca Vergari di Nardò (Le) – Video di Mauro Longo

Il termine ICONICO è inteso nel senso di “archetipico”. L’archetipo è l’eterno modello delle cose che influisce sull’immaginario collettivo e sullo sviluppo dell’identità personale. La parola, infatti, esprime l’interiorizzazione dei modelli di riferimento acquisiti. Gli archetipi, le tradizioni, i miti, i simboli dei Greci, reinterpretati, viaggiano nel tempo e rinnovandosi, permettono la trasmissione di un patrimonio prezioso.

Al via i PON, anno scolastico 2018/’19, dell’I.C. Polo 1 Galatone (Le)

Galatone (Le) – 28 gennaio 2019 – I.C. Polo 1 – La dott.ssa Adele Polo (Dirigente Scolastica Polo 1) ci presenta i PON dell’anno scolastico 2018/’19 – Video di Mauro Longo

Nel corrente a.s. il nostro istituto è stato autorizzato allo svolgimento di due progetti finanziati dai fondi strutturali europei, PON per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020, rivolti agli alunni che intendono migliorare le competenze di base. L’uno è indirizzato ai bambini e alle bambine di Scuola dell’Infanzia e si snoda attraverso tre percorsi: musica, espressione corporea e linguaggi. Il titolo del progetto è “A scuola gioco, imparo e sono felice!”. Si tratta di anticipare il più possibile l’intervento formativo sin dai primissimi anni di scuola dell’infanzia evitando e contrastando situazioni di dispersione scolastica e promuovendo il successo formativo per tutti. L’altro percorso, dal titolo “Un cantiere di competenze”, si rivolge agli alunni di Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo Grado attraverso l’attivazione di 7 moduli formativi. Per la Scuola Primaria: lingua madre “Pagine per sognare”, matematica “La matematica, un gioco da ragazzi”, scienze “Piccola accademia del Gusto”, lingua straniera “A Wonderful Story”. Per la Scuola Secondaria di Primo Grado: lingua madre “Un giornale di idee”, scienze “Riprendiamoci la Terra”, lingua straniera “What a wonderful School”. L’ultimo modulo avrà la durata di 60 ore rispetto agli altri moduli che hanno la durata di 30 ore e prevede la certificazione finale livello A2. Grazie a tutte le figure coinvolte, i tutor, il personale esperto, i referenti per la valutazione, il personale amministrativo ed ausiliario. Buon PON a tutti, soprattutto grazie agli alunni e alle famiglie, che si sono dimostrate partecipi e fiduciose.

  Adele Polo

Dimostrazione cinofila della Polizia di Stato – I.C. Polo 1 Galatone (Le)

Galatone (Le) – 8 gennaio 2019 – Scuola Secondaria di Primo Grado “A. De Ferrariis” – Nell’ambito della “Giornate sulla Sicurezza” il Comune di Galatone ha presentato, presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “A. De Ferrariis” dell’I. C. Polo 1, una “Dimostrazione cinofila della Polizia di Stato” con la partecipazione dei cinofili del Reparto “Cinofili” di Brindisi e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò – Interventi di Cristina Nico (Docente Scuola Secondaria di Primo Grado “A. De Ferrariis”), Pantaleo Nicolì (Dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò), Giuseppe Cardinale (Consigliere Comunale con delega alla Sicurezza e Agente Scelto della Polizia di Stato), Tonio Diocleziano (Sovrintendente Capo del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nardò), Cosimo Damiano Dell’Anna (Assistente Capo Polizia di Stato), Cosimo Sorino (Assistente Capo della Polizia di Stato), Simone Pireno (Assistente Cinofilo Polizia di Stato) e Flavio Filoni (Sindaco di Galatone) – Video di Mauro Longo

Presepe Vivente R.S.S.A. Santa Laura – Seclì (Le)

Seclì (Le) – 30 dicembre 2018 – R.S.S.A. Santa Laura – Seconda Edizione del “Presepe Vivente” i cui protagonisti sono gli ospiti della “R.S.S.A. Santa Laura” e i ragazzi del “Centro Diurno” della medesima struttura – Evento realizzato con la collaborazione del Liceo Artistico “Ezio Vanoni” di Nardò, della Parrocchia San Francesco da Paola di Nardò, delle Parrocchie di Seclì, di Giuseppe Cisotta (Presidente dell’Associazione Culturale Gruppo Masseria Colabaldi) – Nel video gli interventi del dott. Roberto Fulgido (coordinatore) e la dott.ssa Monica Antonaci (educatrice) in rappresentanza dell’Equipe educatrici R.S.S.A. Santa Laura : dott.ssa Laura Romano, dott.ssa Monica Antonaci, dott.ssa Maria Chiara Dell’Abate dott. Laura Benegiamo – Video di Mauro Longo

UNA STRADA INTITOLATA AL PROF. COSIMO DE MITRI

Galatone (Le) – 24 dicembre 2018 – In occasione del 12° anniversario della scomparsa è stata intitolata una strada al Prof. Cosimo De Mitri (la via adiacente il lato lungo a sud del campo sportivo ‘Gigi Rizzo’, strada che unisce via Madonna della Grazia con Via Don Mimino Colazzo), già Sindaco di Galatone dal 1970 al 1980, oltre che docente, letterato, saggista e poeta dialettale – Video di Mauro Longo

 

Ricordo del prof. Cosimo De Mitri

Se il Buon Dio decide di chiamarti a Sé un ventiquattro di dicembre forse un qualche motivo ci deve pure essere, visto che nello stesso giorno, a distanza di qualche ora nascerà Suo Figlio.

Aveva 68 anni, il Professore Cosimo De Mitri, Mimino per tutti quelli che lo avevano conosciuto, frequentato, stimato, apprezzato, quando si congedò da questa terra.

68 anni  non sono tanti, si vive molto di più, solitamente. Ma se gli anni, i tuoi anni, tutti i tuoi anni li hai vissuti intensamente e generosamente, allora te ne vai da questo mondo contento di aver fatto qualcosa di buono e di duraturo, anche se sai perfettamente di lasciare un vuoto nei tuoi cari e negli amici.

 “Sta mi ndi vò” disse tre volte il Professore a Fernando Maglio che era andato a trovarlo a Tricase insieme con l’Avvocato Contese. Parlò in quella occasione così come aveva parlato, nelle vesti di Turi, dalle pagine di Paese Mio, giornale locale che si stampava in Galatone negli anni novanta.

Una personalità forte, creativa, dinamica che ha accompagnato il mio percorso politico.

Come non ricordare le tante chiacchierate, gli sfottò, le telefonate anche a tarda ora per chiedere un consiglio, per scambiarsi un pensiero su qualcosa che era successo nella giornata?

L’ho conosciuto soprattutto durante la nostra breve esperienza amministrativa.

Fu un anno intenso, un anno colmo di entusiasmo amministrativo, un anno colmo di progetti, un anno colmo di realizzazioni: servizi scolastici, biblioteca, museo, archivio.

Aveva messo in quella brevissima esperienza amministrativa lo stesso entusiasmo del periodo giovanile, quando da sindaco, riuscì in due consecutivi mandati, a dare a Galatone il piano regolatore, la sistemazione di Piazza Itria e di Piazza Sant’Antonio, l’acquisto della Chiesetta dell’Itria, la sistemazione delle strade cittadine anche extraurbane, la riqualificazione di “Via delle Camene” e l’acquisto del grande terreno che darà poi vita all’area industriale in Contrada Rizzi e i piani per gli insediamenti produttivi su Via Nardò e Via Camene.

Sindaco- Professore o Professore-Sindaco?

Non è facile stabilire quale dei due incarichi ha amato di più.

L’insegnamento gli dato il contatto umano con i giovani, i giovani che incantava con la sua arte oratoria e l’infinita cultura, con i continui rimandi agli episodi di storia antica, a quelle citazioni che erano un “ricamo” e che davano al discorso un qualcosa di magico. L’essere sindaco lo ha messo a contatto con la gente.

E’ stato pronto quando c’era da partecipare e contribuire per il bene del paese.

Altrettanto pronto  è stato quando bisognava farsi da parte e passare la mano, allo scopo di consentire la partecipazione e la formazione dei giovani.

Gli studi poi in quel di Napoli gli avevano dato quella verve tutta partenopea e quel senso di humor che solo i veri napoletani sanno mettere nei loro discorsi.

Mi dicono che famosissimi furono i suoi comizi degli anni 70-80, ma anche quelli del 90, quando si consumò a Galatone lo strappo con la D.C. e si diede vita alla Torre. Discorsi che ancora oggi vengono ricordati per la grande “vena inventiva, poetica, scenica, affabulatoria”.

Sono  parole del suo grande amico Fernando Maglio.

Mi piace chiudere così , con queste stesse parole, questo breve ricordo del nostro grande concittadino.

   Flavio Filoni

Atmosfere di Natale

Galatone (Le) – 21 dicembre 2018 – Sala Teatro Scuola Primaria “G. Susanna” – Gli alunni e le insegnanti delle classi III A e III B della Scuola Primaria “Don Lorenzo Milani” dell’Istituto Comprensivo Polo 1 hanno presentato il recital “Atmosfere di Natale” – Esperto: Daniela Aloisi (Docente di Educazione Musicale) – Nel video il recital e i saluti finali di Adele Polo (Dirigente Scolastica Polo 1) – Video di Mauro Longo