FILONI NON HA MERITI SULLA VICENDA BIOGAS

FILONI NON HA MERITI SULLA VICENDA BIOGAS

FILONI NON HA MERITI SULLA VICENDA BIOGAS

Nemmeno la lettura evidente e inoppugnabile di una sentenza di Tribunale, che finalmente chiarisce la vicenda e le responsabilità della centrale biogas, distrae l’amministrazione Filoni dalla febbre da campagna elettorale, strumentalizzando anche questo atto palese per dimostrarsi promotori della tutela ambientale quali non sono.

Il procedimento penale ha avuto avvio grazie all’attenzione dell’amministrazione Nisi che allorché l’impianto aveva cominciato il riempimento delle vasche con digestato in assenza di fine lavori, ha opportunamente allertato ufficio tecnico, carabinieri arpa e polizia muncipale e procura, come emerso dagli atti amministrativi depositati al processo.

In concomitanza, il comitato gridava al danno ambientale e parlava di violazione delle norme edlizie: reati per i quali i proprietari sono stati ASSOLTI PERCHÉ IL FATTO NON SUSSISTE. La sentenza, dunque, non ha dato ragione affatto al comitato dei cittadini che pur facendo un esposto non si sono costituiti parte civile nel processo . La reale difesa del territorio e dei cittadini deriva dalla costituzione di parte civile del Comune di Galatone voluta dal sindaco Nisi e dalla sua amministrazione.

Filoni vuole prendersene i meriti gettando nuovamente fango immotivato sugli avversari, ad oggi confutato dalla stessa sentenza.

Sarebbe il caso per una volta di essere onesti con la Città e di pensare piuttosto a cosa accadrà ora che la centrale non è più sotto sequestro, se veramente questa moratoria ambientale potrà evitare l’esercizio di tali tipi di impianti, impegnarsi nel risolvere il problema dei rifiuti disseminati nelle periferie e dell’amianto che riversato a cielo aperto sta rilasciando fibre che si sa, sono mortali.

I consiglieri Nisi, Campa, Roseto, Bondi

Un pensiero su “FILONI NON HA MERITI SULLA VICENDA BIOGAS

  1. Nisi non ti credono neanche i tuoi stessi elettori. Incredibile stravolgimento dei fatti. Poiché la faccenda è molto complessa e non è possibile affrontarla in questa sede, ti propongo nuovamente l’invito (che ti ho già rivolto più volte in passato) di un incontro pubblico sull’argomento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...