(4 luglio 2017 – 4 luglio 2018) UN ANNO DI AMMINISTRAZIONE FILONI: LUCIDANO L’IMMAGINE MENTRE GALATONE PERDE COLORE

4 luglio 2017 – 4 luglio 2018 UN ANNO DI AMMINISTRAZIONE FILONI LUCIDANO L_IMMAGINE MENTRE GALATONE PERDE COLORE

(4 luglio 2017 – 4 luglio 2018 ) UN ANNO DI AMMINISTRAZIONE FILONI LUCIDANO L’IMMAGINE MENTRE GALATONE PERDE COLORE

Ad un anno dall’insediamento del Sindaco Filoni e della sua Giunta, una pioggia di slogan, finti sorrisi, e maschere a convenienza imbrattano la nostra Galatone.

Nonostante siano trascorsi 12 mesi, il clima non è cambiato e appare evidente la mancanza di un progetto per la Città, l’assenza di coordinazione degli interventi, tanto quanto l’intenzione di proseguire il mandato amministrativo continuando a giocare a fare la campagna elettorale, lucidandosi l’immagine con parziali e opache comunicazioni, e sporcando quella degli avversari politici, giustificando ogni mancanza, negligenza, imperizia, con presunte situazioni ascrivibili alla precedente amministrazione, dimostrando, quindi, continuamente di non essere adatti al ruolo e di non avere soluzioni né visioni future.

In Consiglio Comunale si svolgono i comizi, con foto di rito per immortalare l’esaltazione dei “personaggi”, e il confronto democratico e costruttivo sulle Delibere all’ordine del giorno è compromesso e falsato da un ordine predeterminato di chi deve parlare e di cosa deve dire: si passa dall’imbarazzante silenzio degli Assessori, alle letterine preconfezionate dei consiglieri e alla difesa strenua delle posizioni della maggioranza da parte del Sindaco del “dietro le quinte”.

Intanto, per le strade, tra la gente, si registra il nulla di fatto, il niente di nuovo, il peggio di prima.

A sentir parlare il Sindaco, nel corso del comizio, sembrava si fosse realizzata una rivoluzione, ma quale?

  • NORMALE AMMINISTRAZIONE NON PIÙ TANTO NORMALE guardando le condizioni in cui si trova la nostra Città da un punto di vista di pulizia, decoro, manutenzione (es. piazza Itria, fontana spenta, verde pubblico non curato, periferie colme di rifiuti, centro sportivo polivalente quasi impraticabile, cimitero non decoroso, ecc.);
  • MORATORIA AMBIENTALE, SOLO FORMA E NESSUNA SOSTANZA, in quanto trattasi di puro indirizzo politico senza valore di divieto, non potendo prescindere dalle decisioni Regionali e Ministeriali in materia ambientale;
  • ECOCENTRO gestito malamente, SPESSO CHIUSO, e con un nuovo regolamento per il quale il contingentamento dei conferimenti, in ordine alle tipologie e al numero massimo di oggetti conferibili di volta in volta, è un ritorno al passato, e probabilmente indurrà i cittadini a comportamenti scorretti, ripercuotendosi sui costi per il Comune e sull’inquinamento ambientale;

  • SECONDO ECOCENTRO presso la zona industriale IN ATTESA DI AVVIO da un anno;

  • RACCOLTA DIFFERENZIATA IN CONTINUA DIMINUZIONE, i cui dati pubblicati il 21 giugno u.s. individuano Galatone quale paese inadempiente e per tale motivo i cittadini galatonesi dovranno PAGARE L’ECOTASSA che negli anni scorsi non è stata mai pagata;
  • AUMENTO DELLA TARI di circa il 10%
  • REGISTRO TUMORI SOLO SLOGAN di campagna elettorale;
  • STRISCE BLU SPOSTATE MA NON ELIMINATE, mancando alla promessa in campagna elettorale, con conseguente traffico intasato, multe à go go, navetta ferma al costo di € 77.000 annui;
  • LAVORI di riqualificazione e manutenzione straordinaria della viabilità di diverse STRADE COMUNALI, ANCORA NON REALIZZATI nonostante da tempo finanziati;
  • COPERTURA BUCHE DI GRANDI DIMENSIONI presso le Contrade, confuse dal Sindaco con il rifacimento del manto stradale;
  • PUG, Piano Urbanistico Generale, ritenuto una priorità in campagna elettorale, NON È STATO ANCORA PRESO IN CONSIDERAZIONE;
  • PIANO COSTE PEGGIORATO rispetto a quello della precedente amministrazione;
  • finanziamenti, ottenuti con il lavoro dell’amministrazione Nisi, derivanti sostanzialmente dal PROGETTO DI RIGENERAZIONE URBANA, già PREDISPOSTO DALLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE e solo presentato dall’attuale, con finanziamento ottenuto e soddisfazione di tutti;
  • FINANZIAMENTI PERDUTI per il Progetto Piste Ciclabili, per quello sulla pulizia delle aree extraurbane, per la Community Library di cui si aspettano ancora i maggiori finanziamenti, mentre i paesi vicini, anche molto più piccoli, lo hanno già ottenuto (Seclì, Neviano, Galatina, Ugento, Racale, Sannicola, Leverano)
  • TEATRO COMUNALE DA PUBBLICO A PRIVATO, affidato alla Compagnia di Salvatore Della Villa, ad uso esclusivo, RESO FRUIBILE SOLO AD ALCUNI e quindi non più luogo della Città atto ad ospitare eventi e progetti di varia natura realizzabili da cittadini, associazioni ed enti;
  • STABILIZZAZIONE dei lavoratori socialmente utili vantata come iniziativa amministrativa, mentre è derivante dagli effetti della LEGGE MADIA, finanziata con il CONTRIBUTO DI 20 MILA EURO DA PARTE DELLA REGIONE E sostenuta anche dai pensionamenti avvenuti nel corso dell’anno di altro personale LSU;
  • COOPERATIVA DI COMUNITÀ esaltata come attività straordinaria quando ancora si cercano adesioni, si richiedono contributi ai cittadini, e NON SI SONO REALIZZATE ATTIVITÀ di nessuna natura e per tale motivo non apprezzabili né quantificabili in termini di ricadute positive per la Città e i cittadini. Inoltre si promettono posti di lavoro, come se fosse un’agenzia d’impiego, violando per lo meno nelle parole, tutte le normative in merito al conferimento dei servizi, per le quali la Cooperativa di Comunità dovrebbe partecipare ai bandi alla stregua delle altre cooperative di tipo B;
  • RAPPORTO CON I CITTADINI costruito su vicinanza formale, per la posizione dell’ufficio del Sindaco, ma non sostanziale, in quanto priva di effettiva apertura, piena di CATEGORIZZAZIONI POLITICHE DELLE PERSONE;
  • ROTAZIONE DEL PERSONALE, parziale e, salvo pochi eletti, per la maggior parte in RETROCESSIONE di posizione e CATEGORIA CONTRATTUALE, che non registra miglioramenti in termini di motivazione e addirittura ha registrato una CONDANNA del Comune da parte del Giudice del lavoro del Tribunale civile di Lecce PER MOBBING nei confronti di un dipendente comunale (Del GC 168 del 2018);
  • CONSULTE COMUNALI per ACCONTENTARE, con il ruolo di presidente, gli AMICI candidati consiglieri che non hanno raggiunto consensi sufficienti per far parte del Consiglio Comunale ma che in sostanza ad oggi non hanno prodotto alcuna programmazione, o realizzato alcun progetto, e addirittura NON SONO STATE CONSULTATE su questioni decisionali importanti per la Città;
  • PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE praticamente IDENTICO a quello già predisposto dalla precedente amministrazione, che prevedeva tra gli interventi più importanti la riqualificazione del Centro Polivalente Alberto Colitta, sopraelevazione della casa di riposo, riqualificazione turistica del Villaggio Santa Rita, rifacimento illuminazione cimiteriale già finanziato;
  • Gestione del PALAZZO MARCHESALE ancora da studiare, mentre si trascura l’importanza del MUSEO DELLE MACCHINE DI LEONARDO e si ignora completamente quello delle RADIO, il quale, nonostante il più ricco del Sud Italia, NON È NÉ IMPORTANTE NÉ INTERESSANTE per il Sindaco, così come da lui comunicato pubblicamente in alcune circostanze;
  • ASSENZA DELLE GIOSTRE alla festa del SS Crocifisso per la prima volta nella storia galatonese, a causa di inadempienza dei doveri di sistemazione dello spazio che doveva accogliere le strutture di divertimento, nonostante la richiesta fosse giunta per tempo;
  • CORSI DI FORMAZIONE ISPA enunciati come conquista dell’amministrazione attuale, pur consapevoli di dire il FALSO in quanto, non solo la convenzione con tale ente formativo è merito dell’amministrazione Nisi, ma l’attuale maggioranza la osteggiò con forza sostenendo che si volesse svendere il Palazzo Marchesale;
  • ELIMINAZIONE DEL SERVIZIO DELLO SPORTELLO ANTIVIOLENZA “URLO DI DONNA” mentre si dice dal palco del comizio, con evidente contraddizione tra parole e azioni, di voler organizzare la Commissione Pari Opportunità per dare sostanza e non forma alla violenza di genere;
  • DIMINUZIONE SOSTANZIALE dell’affidamento di servizi di pubblica utilità da far svolgere a cittadini in difficoltà (es servizio civico, baratto amministrativo), affidandosi a restringenti misure, in termini di accesso, alle misure della Regione Puglia, e continuando a determinare pagamenti di utenze ed altri contributi economici, sostenendo in maniera contraddittoria, di non voler fare assistenzialismo (vedere determine del Settore di riferimento);
  • MANCATA ORGANIZZAZIONE DEL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO del Comune, con assenza di guida dirigenziale, che ha fatto registrare fatti insoliti quali approvazione in giunta per ben due volte sia del bilancio di previsione che del rendiconto 2017; parere negativo dei revisori alla prima approvazione da parte della giunta del rendiconto 2017, incongruenze e inadempienze in merito all’applicazione del nuovo bilancio armonizzato
  • A fronte delle continue lamentele circa la situazione finanziaria del Comune, che abbiamo già dettagliatamente e con verità spiegato ai cittadini nel precedente comunicato stampa, si contrae un IMPEGNO DI SPESA PER CIRCA 35 MILA EURO NEL SOLO MESE DI GIUGNO, per Colorriamo €500 (Det n 204 del 31/05/2018), Pro Loco € 25000 (Del GC 171 del 2018), e Salento Book Festival € 5000;
  • ORGANIZZANO FESTE E FESTICCIOLE, spacciate per eventi culturali, di cui tanto criticavano l’ex Sindaco Nisi, e per le quali lo hanno veramente superato nei fatti, non a parole;
  • La REGGIA, PARCHEGGIO vietato, ma di fatto AUTORIZZATO in maniera selvaggia lo scorso anno, ed oggi, si fa coscientemente un passo indietro ma solo dopo l’ordinanza imprescindibile della Capitaneria di Porto.

Galatone non può continuare a subire una gestione politico-amministrativa che con il sorriso, come dice il Sindaco, prende in giro i cittadini e non realizza alcuna crescita, alcun beneficio, nessun miglioramento per la nostra Città, che da Città del Galateo sta diventando Città dei carnevali.

 

I consiglieri di opposizione

Livio Nisi

Annamaria Campa

Ivan Roseto

Giuseppe Bondì

Giovanni Tundo

Giovanni Alemanno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...