IL “LIDER MAXIMO” DEL CENTRODESTRA TORNA ALLA RIBALTA: ENNESIMO COMUNICATO

IL “LIDER MAXIMO” DEL CENTRODESTRA TORNA ALLA RIBALTA ENNESIMO COMUNICATO

IL “LIDER MAXIMO” DEL CENTRODESTRA TORNA ALLA RIBALTA ENNESIMO COMUNICATO

Un intero paese fremeva per venire a conoscenza dell’arguta arringa del Gran Consigliere Nisi, che, trovandosi svergognato dopo le risposte agli inutili post falsi e fuorvianti sui social, ha pensato bene di dare continuità di pensiero e di proseguire lui stesso in prima persona questa personalissima guerra contro i mulini a vento di dubbia utilità .

Nonostante i numeri parlino chiaro e siano disponibili per chiunque voglia informarsi sul sito dell’Osservatorio Regionale, comprendo che il concetto di trasparenza amministrativa sia abbastanza estraneo a certi modi di fare politica che l’opposizione ha sempre fatto propri, anche pensando al recente rifiuto del sorteggio degli scrutatori.

Tuttavia, mi fa molto riflettere come una risposta ad illazioni e chiacchiere costruite a regola d’arte possa essere definita infantile e opaca, ancora di più se supportata da numeri e fatti oggettivi.

Tra l’altro Galatone viene apostrofata come se fosse una “favela”, un posto fatiscente, sporco e privo di decoro; mi chiedo se possa essere possibile dato che abbiamo ereditato una città con un bilancio perfetto, un ambiente a cui è stata dedicata la massima attenzione, strade, scuole e servizi che farebbero invidia anche alla più efficiente Svizzera.

Non credo che un portatore di verità come il Leader del Centrodestra (guai a citare la Lega) possa dire una bugia, quindi se dopo 8 mesi di buona amministrazione siamo ancora in questa precaria fase secondo il suo autorevole parere, vuol dire che pensa che partivamo da una realtà ancora peggiore, e sarebbe davvero un peccato. Il mio pensiero è rivolto anche alla cittadinanza, costretta tramite tutti i comunicati dell’opposizione a sentirsi ripetere le solite filastrocche pesanti e già viste, finendo per inscenare uno spettacolo tragicomico che riuscirebbe a riempire ogni sera la sala del nostro Teatro.

Comunque, sarà pur vero che ho cambiato diverse giacche come dice il “già Sindaco”, ma credo che solo gli stupidi non cambino mai idea, il problema è invece di chi rimane sempre della stessa cambiando solo un simbolo su una bandiera a proprio interesse e convenienza.

L’Assessore Robero Bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...