L’assessore Bove faccia rimettere le cucce al loro posto sino a quando non troverà una soluzione alternativa

L_assessore Bove faccia rimettere le cucce al loro posto sino a quando non troverà una soluzione alternativa

L’assessore Bove faccia rimettere le cucce al loro posto sino a quando non troverà una soluzione alternativa

Nulla è immutabile e men che meno il posizionamento delle due cucce dove si rifugiavano Biondo e Bianca, due cani collettivi amati dalla comunità galatonese. Con questa premessa non entriamo nel merito delle valutazioni, a nostro parere strumentali, che hanno indotto l’amministrazione comunale a far rimuovere le cucce, ma riteniamo che aver ordinato la rimozione delle cucce non sia stata una prova di buon senso.
L’azione dell’amministrazione è stata bollata, non solo a Galatone, come segno di mancanza di sensibilità e rispetto nei confronti degli animali. La ragione è semplice. Se, come ha affermato l’assessore al ramo, la presenza delle cucce non era dignitosa lì dove sorge il Monumento ai Caduti sarebbe bastato che individuassero altra area, l’attrezzassero e addestrassero i cani a recarsi nella “nuova Casa”. Solo allora si sarebbe potuto procedere alla rimozione delle cucce che oggi risulta tanto più crudele visto l’inclemenza delle condizioni metereologiche.
I fatti che ci sono stati riferiti denotano una singolare e incomprensibile caparbietà dell’assessore Bove a voler rimuovere in quattro e quattr’otto le due cucce in questione come se, piuttosto che essere segno di civiltà della nostra comunità, fossero un segno di degrado. È stata una cittadina galatonese che a suo tempo si è occupata di acquistare e allocare le cucce a raccontare che: «Le cucce sono stata costretta a toglierle dopo aver ricevuto una telefonata dal Comune con cui mi è stato ordinato di togliere le cucce su richiesta dell’assessore Bove. Questo accadeva il 18 ottobre. Ho cercato di contattarlo, ma non mi ha mai risposto. Il 31 ottobre sono stata avvisata che un incaricato, per conto del Comune, si accingeva a togliere le cucce. A quel punto le ho tolte io perché non sono di proprietà comunale. Il 2 novembre l’assessore Bove ha convocato tutti noi animaliste e ci ha proposto di spostare le cucce in una posizione da cui non fossero visibili, ma non riusciva a stabilire una tempistica rifiutando di lasciare almeno una cuccia per il cane più anziano. Per queste ragioni abbiamo rifiutato le proposte avanzate perché poco concrete».
L’amministrazione comunale decida se ama o non ama gli animali e provveda senza ulteriori traccheggiamenti a far riposizionare le cucce in attesa di soluzione alternative da attuare con i criteri del caso.

I Consiglieri di Minoranza

2 thoughts on “L’assessore Bove faccia rimettere le cucce al loro posto sino a quando non troverà una soluzione alternativa

  1. Al primo turno si vantava di avere una lista di sinistra (intervista ad Open registrata su Telerama il 18.5.2017), al ballottaggio era certo di infinocchiare i Galatonesi spacciandosi di centrodestra, ora qualifica e firma la propria azione politica come minoranza. Della serie: il campione della chiarezza e della coerenza (ironicamente si intende) opera a Galatone e si chiama Livio Nisi! Purtroppo, cari amici de La Postilla, ha proprio ragione la provocazione culturale di don Angelo:
    non c’è più Religione! Ovvero si è capovolto il Mondo! Un tempo la Memoria e il decoro dei Caduti erano più che sacri a destra (a quante manifestazioni tricolori ho partecipato, prima come MSI e poi con AN, contro i tentativi della Südtiroler Volkspartei di abbattere il monumento ai caduti di Bolzano), oggi invece, almeno a Galatone, paradossalmente sta più a cuore ad una giunta di centrosinistra allargato. Speravo che i “nostri” la criticassero assieme al sindaco Filoni perché sul sito ufficiale al fianco dello username “Comune di Galatone” appare una triste bandiera arcobaleno, simbolo degli Lgbt e dell’utero in affitto. Invece gli esponenti del cosiddetto centrodestra (per millantato credito) si attaccano alle cucce dei cani, che per loro evidentemente contano più dei cristiani. Io amo gli animali, dopo 10 anni continuo a piangere la morte di Argo, il pastore tedesco dei miei suoceri, ma non faccio confusioni: prima e più di loro mi preoccupo dei tanti cristiani disoccupati ed indigenti, dei troppi nuclei familiari in condizione di povertà. Questo è il nocciolo duro della Destra Sociale, rettamente intesa! Invece questi qui, per un poco di caciara, hanno venduto l’anima agli animalisti! Tra non molto li vedremo pure a fianco dell’on. Vittoria Michela Brambilla per sostenere la proposta di legge contro la macellazione e il consumo di carni equine! Alla faccia del rimpianto per la chiusura di Santino! Ipocriti ed incoerenti! Sciabinde!

  2. Finalmente qualche amministratore con le p….. e non succube degli animalisti, anzi degli animalati.
    E inconcepibile vedere in ogni quartiere di Galatone cani randagi, diventati cani di comunità, forse per compiacere qualche associazione animalista, senza preoccuparsi delle problematiche che cio può comportare ai cittadini.
    Nessuno è contro i diritti degli animali, ma secondo me , vengono prima i diritti delle persone e della comunità. Fatevi un giro alla zona 167, il centro polivalente è diventato il parco giochi dei cani con annesso proprietario. I bisogni dei cani lasciati li dove la gente cammina o fa sport. Anche qui presenti 2 “cani di comunita” che di notte girovagano , provocando la reazione dei tanti cani di proprietà detenuti sui balconi, impedendo di fatto il riposo notturno tutelato dalla legge.
    Basta, con l’estremismo animalista, prendetevi cura dei poveri degli ammalati dei bisognosi e se qualcuno non può farne a meno che si porti in casa propria i cani di comunita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...