La decima ragione per amare il greco

La decima ragione per amare il greco

La decima ragione per amare il greco

“Maledetto il giorno che t’ho incontrato” avrà sicuramente pensato buona parte degli studenti del liceo classico quando ha dovuto cimentarsi con lo studio del greco, imparare a leggere e scrivere le lettere dell’alfabeto, apprendere le basi della grammatica, l’abc della fonetica, le fondamenta della sintassi. E ancora, di fronte al testo di una versione, assalita dal terrore di doverla decifrare e tradurre in italiano, avrà avuto la sensazione di sentire un pugno nello stomaco al momento di aprire il dizionario.

Qualche giorno fa in libreria leggendo sulla copertina di un libro il titolo “La lingua geniale. 9 ragioni  per amare il greco” della scrittrice Andrea Marcolongo mi sono incuriosita e “da studentessa”, mi sono chiesta come si possa amare una lingua che è materia di studio, per il cui apprendimento  sono necessari tanta fatica e impegno e che, oltretutto, non è più parlata. Ho acquistato il libro con l’intento di comprendere le nove ragioni che hanno spinto l’autrice ad amare il greco e leggendolo ho scoperto che non si tratta di un testo di grammatica, ma di una sorta di dichiarazione d’amore che Andrea Marcolongo rivolge al “partner più duraturo della sua vita”: il greco antico.

Trattando il libro di una lingua classica quale il greco ci si aspetterebbe un saggio noioso riservato ad un’ élite di persone che hanno avuto la possibilità di studiarlo.   Al contrario, la penna appassionata della scrittrice non tratteggia l’immagine di una lingua  ostica e di difficile comprensione, bensì di una lingua piena di fascino e dalle molteplici sfaccettature. Tra nozioni di grammatica, etimologia , brani di autori classici e aneddoti, l’autrice mette in luce le infinite particolarità grammaticali e linguistiche che fanno del greco la lingua della bellezza, della musicalità e della poesia. Insomma, una lingua geniale perché geniale era il popolo che la parlava in quanto, come l’autrice stessa scrive, “tutto ciò che di bello ed insuperabile esiste al mondo è stato realizzato per la prima volta dai Greci “. I Greci che con la loro lingua e la loro cultura hanno dato origine alla filosofia, alla democrazia, al teatro, alla fisica, alle arti in generale.

Tra le nove ragioni per amare il Greco  la Marcolongo esamina  il “duale” che assume un significato che va ben oltre la definizione di “numero doppio” . Il duale indica l’unione di due elementi considerati nel loro essere “coppia”, come gli occhi che ammirano l’orizzonte o due amanti che si guardano.    Si sofferma anche  sull’ “ottativo”, il modo del desiderio, utilizzato per enfatizzare il grado di realizzabilità di un’azione e, dunque, la sua probabilità di avvenire.

Un così attento ritratto della lingua greca induce a chiedersi chi possa essere il destinatario del libro o, meglio, il suo lettore ideale. Di sicuro il profano della lingua greca difficilmente andrebbe oltre le prime pagine stremato dai continui riferimenti a termini o brani in lingua. Interessati alla lettura del libro possono essere gli studenti come me , neofiti del greco classico, che forse si accingerebbero a tradurre una versione con curiosità e passione piuttosto che con terrore.

Quanto a me, dopo quattro anni di studio del greco classico, il libro di Andrea Marcolongo è servito ad apprezzare ancor di più la bellezza di una lingua senza tempo e senza confini.

 Il greco classico è una lingua immortale che vive nel nostro vocabolario e  in molte parole che pronunciamo quotidianamente:  conoscerlo ci consente di comprendere più facilmente il significato di molte nostre parole. Apprenderlo non significa solo conoscerne la sintassi, la morfologia, la metrica…, ma anche e soprattutto le origini storiche e culturali che sono alla base della nostra stessa lingua, storia e civiltà.  E’ questa la decima ragione per amarlo.

  Benedetta Perrone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...