One thought on “Comizio di Livio Nisi candidato sindaco – 7 giugno 2017

  1. L’assessore Annamaria Campa prima accusa gli avversari di offendere poi inciampa, cade in contraddizione e si smentisce sola: con un espediente retorico, infatti, paragona indirettamente i suoi avversari agli autori degli atti di terrorismo e di violenza degli ultimi giorni in Europa. Questo non è offendere, vero? No, peggio. Molto peggio. E non finisce qui perché il top delle contraddizioni spetta a Livio Nisi Sindaco. Ce ne ha donate un’infinità. Critica Bellanova e Capone perché favorevoli alla TAP (il gasdotto che impatta mostruosamente nel Salento) ma poi dimentica di essersi fatto appoggiare da FITTO che non solo è favorevole alla TAP ma pure agli OGM e, in passato, pure al Rigassificatore di Brindisi e alla Copersalento di Maglie. SIA CHIARO IO SONO POLITICAMENTE CONTRO la Bellanova, la Capone e ancor di più contro il PD di Renzi (che venne a Galatone il 31.08.2012), di Scalfarotto e della Cirinnà (la ruina d’Italia), ma non mi lascio prendere in giro da chi, come Livio Nisi, vede la pagliuzza negli occhi degli altri e trascura la trave che acceca il proprio occhio. In un Paese normale e ordinato, un sindaco leale e onesto dovrebbe sottoporre al giudizio degli elettori un resoconto veritiero del suo mandato, partendo dal programma elettorale su cui chiese i voti 5 anni fa e chiarendo cosa ha attuato e cosa no e perché. Invece, siccome il sindaco uscente e deludente di Galatone non è onesto intellettualmente, che cosa fa? Glissa. Parla di quello che vorrebbe fare per l’agricoltura nei prossimi 5 anni, ma non DEL NIENTE che ha fatto in questi 5 anni (a meno che gli agricoltori di Galatone non si ritengano soddisfatti dei 3 convegni fatti sulla xylella). Invece di millantare coesione politica dovrebbe spiegare perché 2 assessori su 5 (il 40% della giunta) gli si sono rivoltati contro. Dovrebbe spiegare perché autorevoli esponenti del mondo agroalimentare di Galatone, come Luciano Erroi, 5 anni fa erano candidati con lui e ora se li deve andare a cercarli in Umbria. Dovrebbe spiegare perché i militanti della vera destra sociale, come il sottoscritto, 5 anni fa erano candidati con lui e adesso gli sono lealmente contro, ovvero dovrebbe spiegare perché promise il Quoziente Familiare e poi non lo attuò. Dovrebbe spiegare perché prima accolse e poi tradì lo spirito partecipazionista del Forum del dialogo permanente per farne esclusivamente una penosa passerella del suo egocentrismo infantile. Sono argomenti scomodi e scottanti per il Sindaco bugiardo. Ed ecco allora come si nasconde dietro il puro ed ingenuo entusiasmo di alcuni ragazzi e talune associazioni galatee, a digiuno di dirette conoscenze della politica nisiana, ovvero al corrente solo degli eventi culturali e dell’assistenza sociale cui hanno collaborato, tutto il resto gli è ignoto. Ci sarebbero ancora tante cose da precisare, ma la pazienza dei lettori de La Postilla ha un limite e non voglio abusarne. Concludo ricordando al principe delle rimozioni e delle bugie che quando nel 2011 avvenivano determinate scelte sulla centrale a biogas e sulla discarica degli inerti Lui era consigliere comunale di opposizione a Galatone e consigliere di maggioranza alla Provincia di Lecce. In entrambi i consessi non si è trovato un solo rigo del suo successivo dissenso . Della serie SILENZIO ASSENSO. Pertanto, egregio sindaco Bugiardo, la smetta di raggirare me e i nostri cari concittadini e si ritiri dalla carica. Si dedichi alle aziende e ai figli. Lì davvero ha saputo fare meglio. Col sorriso e a voce bassa. AMEN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...