Lettera Aperta a “La Postilla” di Teresa Erroi

Lettera Aperta a La Postilla di Teresa Erroi

Lettera Aperta a “La Postilla” di Teresa Erroi

Grazie al laborioso lavoro de “La Postilla” seguo i comizi della mia città di nascita per una sorte di legame ombelicale che ognuno di noi credo abbia, ma dopo aver ascoltato questi ultimi comizi e per la verità non conoscendo in maniera approfondita le tante problematiche (pug amianto coste ecc ecc..), sono veramente amareggiata e scrivo di getto quanto segue.

Comprendo che siamo alle battute finali di una questa campagna elettorale, ma credo che gli insulti, le verità che ogni candidato presenta a suo piacimento (in realtà la verità dovrebbe essere unica), questo accusarsi in maniera così cruda e gratuita, tra l’altro tra persone che hanno una vita sociale fatta anche di amicizie e rovinata dalla politica del potere o della sedia , mi porta ad essere DISGUSTATA e se dovessi votare a Galatone anche DESTABILIZZATA non riuscendo a comprendere quale che siano le proposte realizzabili dei candidati e la VERITÀ su questi problemi.

Penso (ribadisco per me, ignorante in materia e semplice spettatrice comiziana) che una buona politica dovrebbe:

– fare dei discorsi che non siano autoreferenziali, diplomaticamente non accusatori, ma chiari, concreti, precisi e realistici.

– Puntare su frasi che esprimano al meglio ogni singolo argomento o concetto che si voglia evidenziare.

– Gli obiettivi? Sicuramente è inutile partire da traguardi che realmente saranno difficilissimi da raggiungere, meglio cominciare o meglio continuare a piccoli passi e poi aspirare a grandi cose.

In questa o forse in tutte le campagne elettorali dove gli elettori vengono continuamente bombardati è difficile far comprendere la reale verita’ …ma sicuramente ed indubbiamente in questo mare di candidati (troppi galli a cantar non fa mai giorno)ci sarà una dispersione di voti, primo danno per la città. Scusatemi lo sfogo, dovuto solo all’ascolto dei comizi, e alle mie considerazioni personali da non votatrice galatonese. GRAZIE per tutto quello che “La Postilla” fa per Galatone e per tener aggiornato tutto quel popolo galatonese di nascita sparso per mondo.

      Teresa Erroi

4 thoughts on “Lettera Aperta a “La Postilla” di Teresa Erroi

  1. Credo tu abbia pienamente ragione!purtroppo ognuno tira l acqua al suo mulino e per far questo si screditano i “rivali”

  2. Teresa quello che tu descrivi mi riporta ai tempi di don Camillo e Peppone..possibile che anni di storia e di politica nn insegnino nulla?….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...