Lettera aperta a “La Postilla”

Panorama di Galatone (Le) dalla località Serre - Ph. Vanessa Chirivì

Panorama di Galatone (Le) dalla località “Serre” – Ph. Vanessa Chirivì

“Riteniamo giusto pubblicare questa nota di un nostro concittadino, il quale pone all’attenzione di tutti e, in particolare, alla pletora di candidati a sindaco o consigliere nella presente campagna elettorale, una questione precisa e di sicura importanza. Vogliamo sperare che riceva da tutti la dovuta attenzione, uscendo però dalle secche della semplice polemica verbale.”

Gentile Direttore de “La Postilla”
a proposito dello scambio di opinioni pubblicato qualche settimana fa a più riprese sul vostro blog, in merito alla situazione del CSP (Centro Sportivo Polivalente), mi riallaccio all’argomento perché anche per me è un tema molto caro, sul quale non ho avuto il tempo fino a oggi di intervenire come avrei voluto.
Innanzitutto vorrei dire che mi associo alle posizioni espresse sull’argomento dal candidato sindaco

Giovanni Alemanno e il Sig. Luigi Colitta, poiché anch’io nel mio piccolo, da semplice cittadino, avevo inserito il tema in una segnalazione (della quale allego copia per chiarire le mie intenzioni) datata 27 luglio 2014 e dove in un contesto più ampio, ne auspicavo la valorizzazione delle potenzialità.
Purtroppo ancora oggi, a distanza di quasi tre anni, effettivamente il nostro CSP rimane solo la meta di un disordinato traffico di sportivi che non trovando al suo interno un’infrastruttura dedicata a parcheggi spogliatoi e docce, quando lo raggiungono a piedi ne approfittano per inserire nel loro percorso atletico il tratto stradale del quartiere Fulcignano generando frequenti situazioni di pericolo e di criticità del traffico.
Io vivo nel quartiere Fulcignano da quasi tre anni ormai, a ridosso di piazza Giovanni De Giorgi, e in questo intervallo di tempo confermo che niente è stato fatto, nessuna azione è stata intrapresa a beneficio dell’area che invece dovrebbe godere del suo cospicuo bacino di utenza. Nulla per il CSP, nulla per il Castello, nulla per l’area verde intorno, nulla per la piazzetta col suo mercatino, anzi piuttosto vi è stata inserita l’isola ecologica per la raccolta degli indumenti usati che al contrario invece si dimostra ripetutamente, ma d’altronde come per le altre dislocate nel resto del paese, un comodo punto di discarica e abbandono di rifiuti di ogni tipo.
Io a questo punto, in vista dell’imminente tornata elettorale (che vede già Galatone travolta dal solito esagerato toto-candidature) vorrei approfittarne per porre dei precisi quesiti a tutti i candidati sindaco e per i quali (quesiti) spero Lei Direttore voglia farsi garante di una degna risposta da parte Loro, nel caso che
fino all’appuntamento dell’11 giugno prossimo qualcuno dovesse “distrattamente esimersi” dal dichiarare le intenzioni, le azioni e i programmi che propongono per le aree periferiche galatonesi. Almeno identificando e riferendosi alle principali macro zone.
Veniamo alla sostanza.

Precisamente la domanda è: quali sono le iniziative concrete che ogni candidato sindaco intende perseguire per riqualificare controllare e sviluppare le aree e i quartieri periferici del paese?
In particolare, per quanto riguarda il quartiere Fulcignano, qualcuno ha pensato a come ha intenzione di promuovere il CSP e tutto il suo indotto? Su come si potrebbe cominciare a utilizzare l’area verde intorno al castello magari istituendo dei sentieri cicloturistici? Su come si potrebbe cercare di fare almeno avvicinare in sicurezza le persone all’antico maniero? Riorganizzare, stimolare o promuovere i posti mercatali
disponibili in piazza? Rivedere il piano traffico magari cercando di scoraggiare la folle velocità che raggiungono auto e moto su via San Luca?
Già nella mia segnalazione di tre anni fa cercai di portare all’attenzione quelle che a mio avviso erano e credo siano tutt’ora, alcune delle problematiche e delle criticità del mio quartiere (non riferendomi volutamente più in generale al rione San Luca, che includendo la zona 167 a mio avviso merita una trattazione distinta e particolareggiata per la quale al mio livello, rischierei di essere riduttivo).

D’altronde è risaputo, dovevo aspettarmelo, una voce sola può essere al massimo “la voce di colui che grida nel deserto”.
Oggi, con questo mio intervento alla Vostra pubblica e civile discussione sociale, vorrei innanzitutto cogliere l’occasione per dimostrare che se ognuno di noi contribuisce in modo fattivo e propositivo alla vita civica e politica di una comunità, cercando di sviluppare temi e argomenti di varia natura senza strumentalizzazioni e demagogia, sicuramente ne gioverebbero davvero tutti quanti, nel miglioramento dei programmi, delle proposte e delle soluzioni che in questo modo potrebbero essere plasmate sulle vere esigenze di chi dovrebbe beneficiarne.
Potrei forse rischiare di sembrare campanilista o uno dei tanti che si mette in discussione solo a beneficio degli interessi personali, però credo che per ridare nuovo impulso e affidabilità agli strumenti istituzionali a nostra disposizione, per contrastare la generale disaffezione alla politica e per stimolare con nuova linfa il generale senso civico, si debba partire da ciò che ognuno di noi può fare nel suo piccolo intorno a sé.
Solo cosi possiamo auspicare a quel mondo ideale dove ognuno dovrebbe essere responsabilmente utilizzatore e custode del bene comune.
Ringrazio quanti vorranno dedicare la loro attenzione e la loro considerazione all’argomento e formulo il mio sincero “in bocca al lupo” a coloro i quali si accingono al confronto durante la prossima campagna elettorale.

12/05/17

Enrico Spagna

Scarica il documento in PDF:

Lettera aperta a La Postilla

3 thoughts on “Lettera aperta a “La Postilla”

  1. Caro Enrico, innanzitutto vorrei ringraziarti per aver sollevato queste domande. Al prossimo comizio sarà nostra premura rispondere ed esaurire ogni tuo/vostro dubbio. A presto Giovanni Alemanno

    • Egr. candidato Sindaco Alemanno, io colgo l’occasione innanzitutto per formulare il mio personale “in bocca al lupo” a Lei e a tutti i candidati che hanno deciso di appoggiarla per questa campagna elettorale.
      La ringrazio anticipatamente per la trasparenza che vorrà dedicare non solo nei miei confronti ma nei confronti di tutti i cittadini Galatonesi che ancora credono nelle migliori intenzioni della politica. Confesso che seguo con piacere i comizi elettorali grazie alle dirette FB, perciò mi perdonerà se non sarò lì ad ascoltarLa direttamente.
      Rispondendo a Lei colgo anche l’occasione per ringraziare lo staff de “La Postilla” per la serietà e la professionalità con cui si impegnano a divulgare orizzontalmente l’informazione locale e li elogio vivamente per la bella iniziativa del faccia a faccia elettorale al quale spero partecipino tutti i candidati sindaco.
      Infine, alla luce dei post col mio intervento che Mauro Longo ha pubblicato sulle pagine FB personali dei candidati presenti sulla piattaforma social auspico che anche gli altri al suo pari vogliano essere chiari sin d’ora sul futuro dei quartieri periferici del nostro paese.
      Grazie.
      Enrico Spagna

  2. Salve Enrico, mi scuso, ma mi sono accorto solo ora della sua risposta. La ringrazio di cuore per il suo in bocca al lupo e speriamo che crepi…; Domani faremo il nostro secondo comizio e risponderemo con piacere alle sue domande. Buona diretta fb… A domani Giovanni Alemanno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...