ACCATTONAGGIO: TUTELIAMO LE FAMIGLIE, I FIGLI, GLI ESERCIZI COMMERCIALI

ACCATTONAGGIO TUTELIAMO LE FAMIGLIE, I FIGLI, GLI ESERCIZI COMMERCIALI

ACCATTONAGGIO: TUTELIAMO LE FAMIGLIE, I FIGLI, GLI ESERCIZI COMMERCIALI

Galatone al collasso!!! Una città che non offre opportunità né ai concittadini, né a chi viene a cercare fortuna in questo paese stantio, provoca un odio sociale che porta a questi atti di violenza e inciviltà, da ciò scaturisce l’esigenza del rispetto ferreo di alcune regole.

Da diverso tempo, raccolgo la sollecitazione di diverse attività commerciali presenti sul territorio cittadino e credo che, alla luce di quanto è successo questa mattina, dove un nostro concittadino, “un ragazzo di appena 16 anni”, è stato colpito al torace da una coltellata da parte di un cittadino extracomunitario, rischiando la vita, non ci può lasciare inermi e indifferenti di fronte ad un problema di tale portata.

Con il decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città” (G.U. n. 42 del 20 febbraio 2017), è stato articolato un pacchetto di misure, il cui obiettivo è potenziare l’intervento degli enti territoriali e delle forze di polizie nella lotta al degrado delle aree urbane. E’ stato dato potere ai Sindaci, quali rappresentanti delle comunità locali, di adottare ordinanze dirette a superare l’insorgere di fenomeni criminosi o di illegalità, quali anche l’accattonaggio e l’illecita occupazione di spazi pubblici.

Alla luce di quanto accaduto, diviene necessario tutelare le nostre famiglie, i nostri figli, le nostre attività commerciali. Mi chiedo: è normale chiedere l’elemosina con un coltello in tasca? Questi “ospiti” senza un posto di lavoro che gironzolano anche la notte nella nostra Città, da quali autorità vengono controllati? Se un nostro concittadino si mettesse al semaforo a lavare i vetri delle auto, verrebbe multato per lavoro nero? E se al posto del ragazzo di questa mattina ci fosse stato un nostro figlio?

Caro Sig. Sindaco, una Città, affinché possa essere considerata “vivibile”, deve essere prima di tutto “sicura”… lei cosa ha fatto in questi 5 anni per raggiungere tale obiettivo? E’ semplice dopo l’episodio di cronaca di oggi muoversi nel chiedere l’intervento del prefetto di Lecce.

Siamo di fronte ad un’emergenza senza eguali, assecondata dal “falso buonismo” dei governi nazionali e ad un conflitto sociale di culture e comportamenti!!!

Nel rispetto della dignità di chi mendica, NON possiamo più accettare che i nostri esercizi commerciali, le nostre strade, i semafori, vengano presidiati da cittadini extracomunitari che in conseguenza del loro “stato di bisogno” potrebbero nuovamente compiere delle azioni criminose.

Le nostre famiglie, i nostri figli, le nostre attività commerciali non possono vivere nella “fobia” per la propria incolumità!!!

Questo fenomeno sociale deve essere immediatamente regolarizzato prima che sfugga al nostro controllo.

 Sarà impegno mio e dell’amministrazione comunale trovare percorsi e modi per farlo!!!

Giovanni Alemanno Candidato Sindaco

(ANDARE OLTRE, ALLEANZA GALATEA, AZZURRO POPOLARE, MERITOCRAZIA)

 

2 thoughts on “ACCATTONAGGIO: TUTELIAMO LE FAMIGLIE, I FIGLI, GLI ESERCIZI COMMERCIALI

  1. interessante modo di fare quello dalla gente proveniente dalle frange novecentesche della destra che appoggia ogni porcata che fanno le nazioni unite in nord africa e medio oriente, e poi vuole blindare i paesi provocando un aumento critico del livello di controllo anche sugli abitanti di questa nazione. qualcuno (rockefeller) disse che per instaurare un regime totalitario oligocratico di nuova concezione e globale, ci sarebbe stato bisogno di una tempesta perfetta e le persone avrebbero accettato tutto. Quale tempesta più perfetta di queste ondate di migrazione volutamente provocate per aumentare il livello di tensione sociale qui da noi e aumentare la presenza dello stato (questo stato criminale e abusivo in particolare) fin dentro le case delle persone, fin dentro gli abitacoli delle loro auto e fin dentro i loro dispositivi elettronici? perchè è questo che probabilmente arrivereste a voler desiderare, in nome della prevenzione del crimine: distruggere la privacy e la circolazione di informazioni tra le persone. Perchè lo stato diventa sempre meno indispensabile laddove le persone trovano le soluzioni alle lacune che esso stesso ha generato, e lo stato, insediato da persone bramose di potere, non vuole cedere un metro alla società civile, non laddove questo significa una perdita di privilegio e controllo.

    quanta pochezza, quanta tristezza nel vedere immediato sciacallaggio mediatico ed elettorale su un evento che, sebbene non giustificabile, trova nell’incapacità delle istituzioni di veicolare forme di educazione e di instradamento all’onestà non solo i migranti, ma anche le masse locali, fiaccate dalla povertà e dalla scarsità di lavoro e contese dalla malavita locale.
    ovviamente chi si sta proponendo, vede la soluzione nell’attuazione di un regime locale più dispotico, dove il sindaco è giudice e re. Ci si auspica che nessuna personalità così tristemente affine al passato più denigrabile di questa nazione, possa prendere il potere per 4 lunghi anni, in comuni come questo, terra di conquista per speculatori dalla mente più o meno criminale.

  2. Essere insultati nel momento in cui si esorta l’elettorato all’ONESTA’ ed al rispetto delle REGOLE, non ci può che lusingare. 11 Giugno 2017, VINCEREMO con trasparenza, capacità e programmi. Vinceremo contro la VECCHIA POLITICA ❤️❤️❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...