Galatone avrà un nuovo Piano traffico

Galatone avrà un nuovo Piano traffico

Galatone avrà un nuovo Piano traffico

«Galatone avrà un nuovo Piano traffico». L’annuncio è del sindaco Livio Nisi che ha deciso, con la sua giunta, di fare il “tagliando” alla viabilità cittadina. Galatone sarà una Smart city, una città attenta all’impatto del traffico sull’ambiente e uno dei primi comuni della Puglia a pianificare la circolazione sui criteri previsti dalla Comunità europea. Attenzione alla sostenibilità, dunque, all’aumento delle piste ciclabili, alla creazione di aree pedonali e zone a traffico limitato. Galatone guarda avanti, insomma.

La delibera è fresca di firma (è stata ratificata ieri sera dalla giunta comunale) e ha dato mandato al comandante della Polizia municipale di redigere il Pums (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) avvalendosi anche di un tecnico esterno. La nuova modulazione del traffico cittadino è ormai una necessità tenuto conto dell’aumento di autoveicoli che si muovono tra le vie cittadine creando anche intasamenti e lunghe code, specie nel weekend. Tanti autoveicoli in movimento che mal si coniugano con la capacità delle strade di accogliere i tanti mezzi che si concentrano soprattutto sulle strade del centro.

«Siamo uno dei primi comuni della regione che adotterà un Piano urbano della mobilità sostenibile – spiega il sindaco Nisi – concepito per migliorare la viabilità, nel rispetto dell’ambiente. L’aumento del traffico veicolare ha bisogno di una pianificazione che razionalizzi la percorribilità. Non avremmo risolto il problema degli ingorghi modificando i sensi di marcia. Senza uno sguardo globale alla città, avremmo rischiato di mandare in tilt il traffico. Confidiamo di poter approvare il nuovo Piano, prima della fine della legislatura».

Rivoluzione dietro l’angolo, insomma, con una zona a traffico limitato nel centro storico, con l’esclusione delle arterie principale e la pedonalizzazione di alcune aree centrali la domenica. Queste le linee di indirizzo che la giunta ha voluto esprimere.

«La delibera sul Pums è strategica – puntualizza il primo cittadino – perché la sua adozione è premiante per l’accesso ai fondi europei 2014-2020 a cui la prossima amministrazione potrà partecipare per attuare le previsioni del Piano sulla mobiltà».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...