Taglio alla Tari dell’11% – Nisi: «Abbiamo rispettato gli impegni»

taglio-alla-tari-dell11-nisi-abbiamo-rispettato-gli-impegni

Taglio alla Tari dell’11% – Nisi: «Abbiamo rispettato gli impegni»

Taglio alla Tari dell’11%. Nisi: «Abbiamo rispettato gli impegni»

 

«I cittadini di Galatone pagheranno una tassa sui rifiuti più leggera». Soddisfatto il sindaco di Galatone, Livio Nisi, per il risultato raggiunto dalla sua amministrazione che con il nuovo Piano finanziario sulla Tari, votato in Consiglio comunale venerdì scorso,  ha ridotto sino ad un massimo dell’11 per cento le tariffe a carico di famiglie e imprese. La previsione sui risparmi nei costi di gestione e un attento controllo sulle entrate permettono al sindaco Nisi di dare la buona notizia ai suoi concittadini.

«La Tari sarà diminuita da un minimo del 4 per cento a un massimo dell’11 per cento – afferma il sindaco Nisi – e a questo risultato, importante per le famiglie e le imprese che sopportano il perdurare di una pesante crisi economica, siamo arrivati agendo da una parte sui costi di gestione dei rifiuti e dall’altra sulle entrate. L’imminente apertura dell’ecocentro ci ha consentito di prevedere un notevole risparmio sul costo di gestione degli ingombranti, ma produrrà risparmi significativi anche un nuovo sistema di invio delle bollette, mentre sul fronte delle entrate siamo riusciti ad ottenere il pagamento della Tari anche da chi non lo aveva mai versato. Pagare le tasse è un dovere per poter garantire a tutta la collettività servizi essenziale e, se lo facciamo tutti, possono essere diminuite. Abbiamo potuto abbattere il fondo per i contenziosi grazie al chiarimento di alcuni aspetti che riguardano i contenziosi pendenti e, per chi è in difficoltà, la mia amministrazione ha sempre destinato un fondo per i bisognosi che non possono pagare la Tari».

Intanto è partita la campagna di sensibilizzazione “Ricicliamo i rifiuti, difendiamo l’ambiente, abbattiamo i costi”. «Dobbiamo smaltire meno rifiuti in discarica – precisa il sindaco Nisi –: fa bene all’ambiente e ci permetterà di non essere penalizzati dall’aumento del costo di conferimento che è passato da 121 a 140 euro a tonnellata. È partita la campagna di sensibilizzazione dei cittadini perché siano diligenti nel differenziare correttamente, anche per evitare le sanzioni che i vigili urbani saranno costretti a elevare nei confronti di chi non rispetterà la differenziata».

Il nuovo Piano finanziario 2017 per la Tari prevede una diminuzione dei costi, tra il 2016 e la previsione 2017, pari a 151mila euro. Nel 2016, infatti, ammontavano a 2.894.000 euro, mentre per il 2017 sono stati calcolati in 2.743.000 euro. In discesa il costo degli ingombranti che passa da 170mila euro a 85mila con un taglio del 50 per cento (grazie all’apertura dell’ecocentro), il costo della spedizione delle bollette: da 25mila euro a 15mila grazie a un nuovo sistema di recapito, si è abbassato l’accantonamento per i contenziosi relativi alla Tari (da 90mila a 50mila), grazie al chiarimento di alcuni aspetti che riguardano questa partita. Confermato anche per il 2017 il fondo comunale per i bisognosi che consente, a chi ha un reddito Isee inferiore a cinquemila euro, di ottenere l’esenzione o la riduzione della Tari.

Galatone 19.02.2017

                                                                                              Lo Staff del Sindaco

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...