“VALORI E RINNOVAMENTO” E LA GALLERIA “ART&CO”IN VISITA AL PREFETTO PALOMBA

VALORI E RINNOVAMENTO E LA GALLERIA ART&CO IN VISITA AL PREFETTO PALOMBA

“VALORI E RINNOVAMENTO” E LA GALLERIA “ART&CO” IN VISITA AL PREFETTO PALOMBA 

“VALORI E RINNOVAMENTO” E LA GALLERIA “ART&CO”, INSIEME PER LA BELLEZZA, IN VISITA AL PREFETTO PALOMBA

I presidenti di Art&Co, Tiziano Giurin, e di “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, in visita al Prefetto Claudio Palomba. Art&Co dona al Prefetto un dipinto sul barocco leccese del Maestro Ugo Nespolo. PANKIEWICZ CHIEDE AL PREFETTO DI PROMUOVERE COME PER IL DISTRETTO TURISTICO LA CANDIDATURA UNESCO

              

Il presidente di Art&Co Gallerie, Tiziano Giurin, insieme  al presidente del Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, questa mattina si sono recati in visita in Prefettura, dove sono stati ricevuti dal Prefetto Claudio Palomba.

Il presidente Giurin, accompagnato pure dalla direttrice della galleria, Mirella Coricciati e dalla responsabile comunicazione, Monica Taveri, ringraziando il Prefetto, ha illustrato le importanti iniziative anche di livello internazionale programmate per i prossimi mesi, quindi, ha voluto fargli omaggio di un dipinto sul Barocco leccese del Maestro Ugo Nespolo, l’artista italiano vivente più rappresentativo dell’arte contemporanea, presente nei musei di tutto il mondo, dal titolo Cartolina da Lecce.

Giurin ha dichiarato : “Aver realizzato a Leccei una mostra del Maestro Ugo Nespolo sul Barocco leccese è stato un mio omaggio a questa città che tanto amo. Non è stato un racconto asettico dell’Artista, ma un dono alla nostra splendida città con opere che entreranno nella storia dell’Arte mondiale”.

Da parte sua, il presidente Pankiewicz ha dichiarato : ” Esprimo vivo apprezzamento a Sua Eccellenza il Prefetto per il suo operato. Egli, a Lecce da pochi mesi , sta realizzando ciò di cui il territorio ha veramente bisogno, innanzitutto un gioco di squadra con coesione, collaborazione e sinergie interistituzionali e con i privati, di cui l’avvio del Distretto turistico è un significativo, importante esempio, così come pure il protoccollo per la sicurezza dei giovani, in collaborazione con Rimini, in margine al convegno “Tenera è la notte”.

” Queste sono anche le cose – ha proseguito Pankiewicz – per le quali si sta battendo “Valori e Rinnovamento” a partire dall’ormai famosa conferenza stampa del 9 settembre 2014 col nostro testimonial Edoardo Winspeare, nel corso della quale chiedemmo alle istituzioni salentine di attuare un’ Economia della Bellezza e di dar vita ad un unico brand Salento, sull’esempio del Marchio Val de Loire, che vedesse insieme istituzioni, soggetti pubblici e privati per realizzare una  governance che promuovesse, attraverso una programmazione unitaria di obiettivi la crescita del Salento, attraverso la tutela e la valorizzazione sia delle bellezze naturali che di quelle artistiche,  facendo sistema e gioco di squadra. Chiedemmo pure con forza di avviare la pratica per la candidatura di Lecce e il Salento a Patrimonio dell’Umanita UNESCO, ritenendo di avere le carte in regola per questo riconoscimento. Bene – ha concluso Pankiewicz – col Distretto Turistico Salento si è avviato a realizzazione il  primo obiettivo sostenuto da “Valori e Rinnovamento”. Per realizzare il secondo, ho chiesto a  Sua Eccellenza il Prefetto di promuovere egli stesso come avvenuto per  il Distretto Turistico, le procedure per la nomination UNESCO, anche in considerazione che sono diversi i comuni che desiderano partecipare alla cordata, che dovrebbe vedere il comune di Lecce capofila”.

“Valori e Rinnovamento”e “Art&Co” con orgoglio e impegno  continueranno a dare, anche in futuro, un significativo contributo ai progetti di crescita e di sviluppo della città di Lecce e del Salento tutto realizzando insieme altri importanti eventi” all’insegna della Bellezza..

Il Prefetto Palomba, nel ringraziare per il dono e per la gentile visita ricevuti, ha espresso vivo apprezzamento per le iniziative di Art&Co e “Valori e Rinnovamento”, che hanno coniugato arte, cultura e impegno civile. Ha risposto a Pankiewicz, assicurando, nei limiti delle sue competenze istituzionali e nel pieno rispetto di quelle degli altri Enti, ogni positivo interessamento, ribadendo, come recentemente auspicato dalla consulente UNESCO, Tatiana Kirowa, che la richiesta di patrimonio universale non potrà riguardare nè il solo centro storico di Lecce, nè il solo Barocco leccese. Invece, la scommessa dovrà riguardare le peculiarità di tutto il territorio salentino, come unicum di bellezza e originalità. Il Prefetto ha anche sottolineato che è necessario lavorare in squadra con sinergie e collaborazioni interistituzionali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...