IL LICEO GALILEI DI NARDO’ VINCE IL PRIMO PREMIO DI GIORNALISMO “A. BELLO”

IL LICEO GALILEI VINCE IL PRIMO PREMIO DI GIORNALISMO “A. BELLO”

IL LICEO GALILEI DI NARDO’ VINCE IL PRIMO PREMIO DI GIORNALISMO “A. BELLO” 

“Perché la cultura non muoia di freddo.”

                                         “Aldo Bello”

IL LICEO GALILEI DI NARDO’ VINCE IL PRIMO PREMIO DI GIORNALISMO “A. BELLO” 

Beatrice  Simone, classe V A, Liceo Classico di Nardò, si è aggiudicato il primo premio del concorso di giornalismo dedicato ad Aldo Bello.

Qualche sera fa, nel Palazzo Marchesale di Matino, è avvenuta la cerimonia di premiazione alla presenza dei dirigenti della Banca Popolare Pugliese e del Centro Studi “A. Bello”.

Gli organizzatori di questa II edizione hanno proposto agli studenti delle settantuno scuole partecipanti del Salento tre temi per commemorare la figura del noto scrittore, meridionalista e direttore della Rai: “L’OCCIDENTE, UN VALORE DA DIFENDERE AD OGNI COSTO? ”;  “LA GRANDE GUERRA: UN EVENTO CHE MERITA DI ESSERE CELEBRATO”; “IL SALENTO, UN TERRITORIO DA ESPLORARE E PROMUOVERE”.

Beatrice ha trattato il tema “LA CULTURA DELL’OCCIDENTE E IL FUTURO DELL’UMANITA’”, in un elaborato  originale, in cui ha efficacemente promosso la riflessione su valori e problematiche d’ interesse collettivo con pertinenti e significative valutazioni critiche, centrando a pieno le finalità del concorso.

La consegna del premio in denaro, offerto dalla Banca Popolare Pugliese, è avvenuta presso la sede del Liceo Classico, nell’ufficio di Presidenza, alla presenza del D.S., prof.ssa Emilia Fracella, che ha espresso viva soddisfazione, della prof.ssa Agata De Martinis, coordinatrice di classe, della prof.ssa Anna Messina, referente del concorso, dei docenti del Consiglio di classe e dei compagni.

Beatrice, con la sua  semplicità e mitezza, ha affermato di aver provato immediatamente molto interesse per l’argomento, ma di non aver mai pensato che avrebbe ricevuto un tale riconoscimento.

Ormai a pochi giorni dalla conclusione dell’Esame di Stato  ben  le si addice la frase di San Paolo: “Bonum certamen certavi, fidem servavi, cursum consummavi.”

“Ho gareggiato in una bella gara, ho mantenuto l’impegno, ho condotto a compimento il viaggio.”

Grande compiacimento anche per un’altra alunna del Liceo Classico, Benedetta  Perrone, della classe II A.

Ha partecipato, vincendo, per il secondo anno consecutivo, una fornitura di libri, al concorso indetto dalla GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO “LO SCRIVO IO”, l’attualità raccontata dai giovani, con premiazione presso il centro congressi dell’HOTEL TIZIANO di Lecce.

Le congratulazioni del  Dirigente e della prof.ssa Alberta Barone, docente e coordinatrice di classe,anche a  Benedetta, che, nell’articolo dal titolo “I PARTITI POLITICI DI OGGI? SI AZZUFFANO SEMPRE PROPRIO COME I CAPPONI DI RENZO TRAMAGLINO”, ha saputo attualizzare ed avvicinare alla sensibilità contemporanea ed allo scenario politico attuale  l’arguta riflessione di Alessandro Manzoni contenuta nel III cap. del notissimo romanzo.

L’immagine di Azzecca-garbugli e dei capponi di Renzo, che, nella sventura, si azzuffano,  trasmette ancora una opportuna riflessione  non solo sulla litigiosità umana, ma anche sulla parzialità della giustizia che, quando  non assegna  a ciascuno il suo, genera litigiosità.

E’  la prova di come il rimando alla letteratura classica faciliti la comprensione ed aiuti a riappropriarsi del senso delle cose che ci circondano mediante  un’ analogia  efficace.

LECCE SALOTTO URBANO

LECCE SALOTTO URBANO - Wojtek Pankiewicz - Ph. Vanessa Chirivì

LECCE SALOTTO URBANO – Wojtek Pankiewicz – Ph. Vanessa Chirivì 

Lecce, 22 giugno 2015.

LECCE SALOTTO URBANO

Proposta di “Valori e Rinnovamento” che aderisce all’iniziativa del Forum della Salute per l’ampliamento dell’isola pedonale nel Centro di Lecce

Il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”, che, tra l’altro, si batte da mesi affinchè si intraprenda da parte del Comune la procedura per l’iscrizione di Lecce nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, esprime vivo apprezzamento per l’iniziativa del Forum della Salute con la diffusione di un questionario, al quale abbiamo risposto on-line, teso ad ampliare l’isola pedonale per rendere il Centro di Lecce più vivibile.

“Valori e Rinnovamento” aderisce all’iniziativa e lancia la sua proposta “LECCE SALOTTO URBANO”. Tale nostro progetto prevede la costituzione di una maxi isola pedonale da piazza S.Oronzo a piazza Mazzini. In tal modo Lecce può diventare un GRANDE CENTRO COMMERCIALE E CULTURALE ALL’APERTO. E’ un progetto innovativo per migliorare la qualità della vita dei cittadini e rilanciare e potenziare l’offerta culturale , commerciale e turistica del nostro Centro cittadino, riscoprendo pure il senso e la capacità di ESSERE UNA COMUNITA’.

Il Centro storico e il Centro moderno della nostra città possono diventare un grande centro commerciale e culturale all’aperto a misura di cittadino e di famiglia, eliminando  il traffico automobilistico, ma solo dopo aver  potenziato adeguatamente il sistema dei parcheggi (anche quelli di interscambio con bus navetta), incrementando quelli gratis o poco costosi; il sistema dei trasporti urbani, con aumento del numero dei bus e delle frequenze, integrandoli con le lineee del filobus; il sistema ciclabile, consentendo, come richiesto a suo tempo dalla Fiab, la percorribilità in bicicletta delle corsie preferenziali e realizzando DUE CICLO-STAZIONI COPERTE, alla stazione ferroviaria (treno più bici) e al Foro Boario (bus più bici)  e dopo aver realizzato i servizi e gli interventi di arredo urbano necessari.

 Il progetto è teso a rivalutare il centro storico cittadino e il centro moderno, quali centri di incontro e di scambio economico e culturale, in cui trovano posto sia la funzione legata all’approvvigionamento, sia la funzione dell’intrattenimento e dello svago. Il tutto inquadrato in un progetto politico di miglioramento della qualità della vita, di sviluppo sostenibile, di sicurezza stradale e promozione del territorio.

Il nostro stupendo Centro storico deve vivere non solo di notte con la movida, ma anche di giorno. Anche la zona di piazza Mazzini va valorizzata. Il tutto può avvenire attraverso un’adeguata ristrutturazione della mobilità cittadina, un SISTEMA PREMIALE ( non solo punizioni !) per i cittadini che utilizzano  mezzi pubblici (biglietti gratis ogni tot acquistati) e gli automobilisti disciplinati. Sarebbe utilissimo poi realizzare dei BABY PARKING, per esmpio, con tre cooperative specializzate (si darebbe lavoro ai giovani) in Galleria Mazzini , nei Teatini e nel Cesare Battisti, che intrattengono i bambini, mentre i genitori fanno shopping.

 Piazza Mazzini e Piazza Sant’Oronzo  devono diventare veri salotti dei leccesi e dei turisti con tanto arredo urbano, verde, fioriere, panchine. Con tante manifestazioni artistiche, culturali, musicali all’aperto e nei contenitori pubblici e privati.

                                                                               IL PRESIDENTE

                                                                              Wojtek Pankiewicz

La Santa Messa – 21 giugno 2015

La Santa Messa - 21 giugno 2015

La Santa Messa – 21 giugno 2015 

Galatone (Le) – 21 giugno 2015 – Chiesa dei Cappuccini –  La Santa Messa – celebra il parroco Don Pierluigi Strafella, concelebra Padre Giuseppe Gatto – La Santa Messa è stata animata dai cori: “Nuove Armonie” e “Amigoniani” – Podcast audio a cura di Mauro Longo

Festa di Pensionamento al Polo 1 di Galatone (Le)

Galatone (Le) – 18 giugno 2015 – I. C. Polo 1 – Festa di Pensionamento di Costanza Colopi, Renato Colitta, Anna Maria Cuppone, Antonio Cuppone, Maria Marchello, Sebastiano Mino e Adriana Vaglio – Nel video alcuni momenti della Santa Messa presso il Santuario della Madonna della Grazia e della festa presso le “Officine 17” – Video di Mauro Longo

Terzo compleanno per “Valori e Rinnovamento”

Terzo compleanno per

Terzo compleanno per “Valori e Rinnovamento” 

IL 22 GIUGNO VALORI E RINNOVAMENTO” FESTEGGIA IL SUO TERZO COMPLEANNO RILANCIANDO CON FORZA LA PROPOSTA

LECCE E IL SALENTO PATRIMONIO DELL’UMANITA’ UNESCO NELL’ANNO INTERNAZIONALE DELLA LUCE

IL PRESIDENTE PANKIEWICZ SCRIVE A PERRONE E GABELLONE

                                         —————————————————-

Il 22 giugno, tre candeline per il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”. Il Movimento, presieduto da Wojtek Pankiewicz, compie, infatti, come risulta dall’atto costitutivo, tre anni e decide di festeggiarli rilanciando con forza una delle sue proposte più importanti, formulata, all’interno del progetto “Salento Ideale”, il 9 settembre dello scorso anno, nel corso di una conferenza stampa col testimonial d’eccezione Edoardo Winspeare : l’iscrizione di Lecce e del Salento nella lista del PATRIMONIO MONDIALE CULTURALE E NATURALE DELL’UNESCO.

 “Sarebbe molto bello e significativo – afferma Pankiewicz – che l’iniziativa partisse proprio nell’anno 2015, proclamato dall’ONU, Anno Internazionale della Luce, 2015, che è pure l’anno di Lecce Capitale Italiana della Cultura. Festeggeremo perciò il prossimo 22 giugno, il nostro terzo compleanno, ricordando e rilanciando la nostra proposta e riflettendo, inebriandoci di atmosfere d’incanto, sui merletti di luce delle Chiese e dei Palazzi barocchi di Lecce e sui ricami di luce del paesaggio salentino. Infatti, due dei temi ufficiali dell’Anno Internazionale della Luce sono:  “La Luce in Natura” e “La Luce e la Cultura”. Quale circostanza migliore e più significativa allora per Lecce e per il Salento per ufficializzare la sua richiesta”.

“La proposta di Lecce e il Salento, Patrimonio dell’Umanità UNESCO – prosegue Pankiewicz – fu accolta con grande favore dall’opinione pubblica e anche, nei contatti intercorsi, dal sindaco Paolo Perrone e dal Presidente Antonio Gabellone. Comune di Lecce e Provincia avrebbero dovuto produrre l’istanza e seguirne l’iter. Proprio oggi ho scritto loro una lettera  richiamando i precedenti contatti ed esortandoli ad avviare le procedure di inserimento. Infatti, le risorse artistiche e naturali del Salento sono enormi. Lecce e il Salento hanno le carte in piena regola perchè si possa presentare la candidatura per essere inclusi come sito nella lista del PATRIMONIO MONDIALE CULTURALE E NATURALE DELL’UNESCO . Lo abbiamo ampiamente dimostrato in quindici giorni di qualificanti iniziative, dal 16 al 30 maggio scorso, con la rassegna “BAROCCO CHE INCANTA. LECCE OLTRE IL VISIBILE”,  organizzata da noi di “Valori e Rinnovamento” e inserita dall’apposita commissione del Ministero dei Beni Culturali nel Portale degli eventi di Expo 2015“.

“Sono fiducioso – ha concluso Pankiewicz – anche conoscendo la sensibilità di Perrone e Gabellone che ora sia il Comune che la Provincia vorranno formalizzare la complessa, ma importantissima istanza. Noi di “Valori e Rinnovamento”  siamo fermamente convinti che l’Economia della Bellezza e il turismo delle identità siano risorsa strategica e volano della crescita economica e sociale di Lecce e del Salento  e che l’iscrizione nella lista UNESCO aumenterebbe enormemente la capacità di promozione  del territorio e quindi la potenza di attrazione dell’immagine del Salento nel mondo “.

Giornata del Benessere – I. C. Polo 1 Galatone (Le)

Galatone (Le) – 6 giugno 2015 – Scuola Secondaria di Primo grado “A. De Ferraris” dell’ I. C. Polo 1 – “Giornata del Benessere” – Nel video il discorso iniziale della Dirigente Adele Polo, le premiazioni dei progetti “kangaroo” e “Giochi Sportivi Studenteschi” con gli interventi dei docenti: Marilena Marcuccio, Maria Lepera e Salvatore Vergine, le immagini delle creazioni artistiche realizzate con la frutta dagli alunni – Video di Mauro Longo