Una Città in movimento – La Postilla n. 202

Una Città in movimento - La Postilla n. 202

Una Città in movimento – La Postilla n. 202 

“La Postilla” n. 202 di Enrico Longo, editoriale di lunedì 26 maggio 2015 dal titolo “Una città in movimento” – Podcast audio a cura di Mauro Longo

LA POSTILLA N. 202

Una Città in movimento

Non è particolarmente lungo il tragitto che da casa mi conduce al luogo della cerimonia, sufficiente comunque a farmi scorrere nella mente il non semplice percorso immaginato anni addietro verso una città diversa, orgogliosa delle sue risorse, delle tradizioni, della storia, del patrimonio artistico e culturale. Una ricchezza della quale non si aveva consapevolezza sino a qualche anno addietro, così come appariva semplice utopia di sognatori l’idea che si potesse costruire un futuro migliore puntando sulle naturali risorse e vocazioni del territorio.

Lo sguardo mi restituisce oggi una cittadina in movimento, non più buia, immobile, spenta. Non la città chiusa, isolata e assente dai consessi collaborativi con gli altri centri della provincia; quella città zittita, frenata nella spontanea energia e vocazione al fare.

L’associazionismo, “dannoso più che inutile”, ostinatamente osteggiato e tenuto a freno, per paura o per prudenza, non fatica oggi a esplodere alla minima sollecitazione, liberando creatività e voglia di fare insieme all’irrefrenabile gioia che discende da un impegno importante e condiviso che abbia riverbero sull’immagine della città.

Questa, un tempo tenuta nell’ombra, anche per l’errata e diffusa convinzione che avesse poco o nulla da esibire, oggi si offre con sempre maggiore sfrontatezza ai visitatori più esigenti.

A quanti vanno scoprendo la splendida piazza, dove tra loro si specchiano i due imponenti manufatti, simboli rispettivamente della fede profonda e della nobile storia; a quanti ammirano la delicatezza di un centro storico finemente disegnato e ammiccante nei davanzali ricchi di decorazioni dal gusto finisssimo; a quanti intravedono la voglia di fare anche nelle tanto criticate transenne e passatoie, che creeranno pure qualche disagio, ma che a chi guardi con animo interessato e obiettivo raccontano d’amore per la città e d’un deciso impegno di volerle dare un volto diverso e più degno.

Oggi siamo in tanti nell’atrio del Marchesale in attesa della cerimonia che ci restituirà il frantoio semi-ipogeo. Struttura di incomparabile bellezza, unica forse nel suo genere, che tra l’altro raccoglie, in una sala attigua, le pregevoli opere leonardesche del maestro Giuseppe Manisco, che dopo il lungo “scendere e salir per l’altrui scale”, hanno finalmente trovato degna sistemazione all’interno delle mura cittadine.

Sì, procede il programma di dare un volto diverso alla Città del Galateo, un percorso non agevole né breve e che certamente richiederà ancora impegno e costanza per gli ulteriori ponderosi lavori. Tra questi, in particolare, il pieno restauro del cinema Minerva, che probabilmente non tarderà ad essere cosa fatta, quale prezioso contenitore di beni e di esperienze culturali, e il recupero del Castello di Fulcignano, per il quale saranno necessari tempi più lunghi e sforzi economici ingenti, anche per la veste dignitosa che si dovrà dare all’intera area circostante, ma che, una volta acquisito, guadagnerà alla città un appeal turistico di assoluto rilievo.

Appare, infatti, sempre più evidente, mentre si procede nel programma, come il turismo sia da considerare la strategia vincente per lo sviluppo dei nostri territori. Non un turismo secondo l’interpretazione di quel politiconzolo che si abbandonava all’ironia giudicando ingenui o “sprovveduti” quanti coniugavano turismo e sviluppo come binomio imprescindibile per l’intero Salento. “Non si vive di solo turismo”, pontificava dall’alto della sua cultura politica, non accorgendosi neppure che del semantema gli sfuggivano imprescindibili implicanze e correlazioni. Non coglieva il significato pieno di un’espressione che non va intesa come settore circoscritto e specifico: il turismo è la punta di un eisberg che presuppone una serie di settori e di azioni che praticamente finiscono per inglobare ogni campo della natura e della vita di un territorio. Quando si parla di turismo non si possono dimenticare le tante caratterizzazioni che una qualunque realtà può dargli, legati, da un lato, alle bellezze ambientali e paesistiche, dall’altro, alla storia, all’arte, alla cultura, alle tradizioni, alla fede, all’artigianato, ai prodotti dei campi, ai sapori.

Condizioni oggettive e soggettive, dunque, che vanno considerate simultaneamente quando si parla di turismo, perché, se l’insieme delle risorse di un territorio sono da considerare la condizione basilare, ossia il necessario punto di partenza, l’orgoglio, il sentimento, la volontà, l’intelligenza, la creatività e la solidarietà della gente ne rappresentano la spinta decisiva e la buona riuscita.

Così come determinante, anche alla luce di quanto oggi accade, appare una politica saggia, concreta, programmata, aperta ai contenuti e non chiusa nell’ideologia. Una politica capace di superare le contrapposizioni preconcette e che, pur nella legittima dialettica democratica e nel confronto, per quanto si voglia acceso, sappia ritrovare la via del dialogo e della concordia dinanzi alle questioni di comune interesse. Quelle che, appunto, attengono allo sviluppo e alla crescita del territorio.

Ed è su quest’ultimo punto, purtroppo, che mi sembra ci sia ancora tanto da fare.

Enrico Longo

A Nardò il Liceo Classico in… musica

A Nardò il Liceo Classico in… musica

A Nardò il Liceo Classico in… musica 

A Nardò il Liceo Classico in… musica

Nei giorni scorsi il LICEO CLASSICO di Nardò ha ospitato il CONSERVATORIO “T.Schipa” di Lecce, uno dei principali ISTITUTI MUSICALI del Sud d’Italia, con mille studenti, centotrenta insegnanti, trentadue indirizzi, ben quattro orchestre.

La delegazione, guidata dalla prof.ssa Maria Eugenia Congedo, era costituita da  studenti di diversi corsi,  tra cui alcuni compagni dello stesso Liceo, Chiara (VA) ed Andrea (IIIA) Rucco, Nicoletta Vaglio e Clara Colazzo  (IVA), Sara Metafune  (IIB), che frequentano l’uno e l’altro con successo.

Ci preparavamo all’evento da alcuni giorni ed il pensiero del “momento“ musicale già predisponeva il nostro animo all’ascolto.

Non immaginavamo, però, che avremmo ascoltato la soave melodia dell’arpa e perciò siamo rimasti affascinati,  quando abbiamo visto due arpe, che dominavano, regine, nel luogo predisposto per il concerto.

Il solo ammirarle ha richiamato alla nostra mente i luoghi dell’Oriente in cui è nato lo strumento ed il mitico cantore Orfeo della tradizione greca, che, con la sua lira, rallentava i corsi d’acqua, muoveva i boschi, faceva accorrere le belve dalle loro tane.

Dalle dolci note dell’arpa si è passati  a ritmi più vivaci ed incalzanti con pianoforte, violino, chitarra, flauto, attraversando varie epoche di storia della musica fino ad arrivare alle note malinconico-passionali delle composizioni di Piazzolla, “quasi classiche” per struttura ed elaborazione, jazz per sonorità espressiva nell’arrangiamento per chitarra e flauto.

Al termine del concerto il pensiero è corso ad Aristotele: la musica è divertimento, affinamento e purificazione dell’anima, riconciliazione universale.

 Letizia Mazzarella (IV A)

Foto di: Maria Laura Cordella (VC) e Roberta D’Andria (IVA)

Inaugurazione del Frantoio Semi – Ipogeo

Galatone (Le) – 24 maggio 2015 – “Inaugurazione del Frantoio Semi – Ipogeo” Riscoprendo il Palazzo Marchesale – Nel Video l’apertaura del cantautore Mauro Maglio, il taglio del nastro, gli interventi di Livio Nisi (Sindaco di Galatone), S.E. Mons. Fernando Filograna (Vescovo della Diocesi di Nardò – Gallipoli), Antonio Gabellone (Presidente della Provincia di Lecce), Francesco Canestrini (Soprintendente Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto), Giuseppe Manisco (Artista) e l’inizio del concerto di “Alessandro Quarta quintet” – Video di Mauro Longo

INAUGURAZIONE del frantoio Semi- Ipogeo - Foto di Vanessa Chirivì

INAUGURAZIONE del frantoio Semi- Ipogeo – Foto di Vanessa Chirivì

Album Fotografico a cura di Vanessa Chirivì:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.781330528641409.1073741946.557386517702479&type=3

La Santa Messa – 24 maggio 2015 – Prime Comunioni

La Santa Messa - 24 maggio 2015 - Prime Comunioni

La Santa Messa – 24 maggio 2015 – Prime Comunioni 

Galatone (Le) – 24 maggio 2015 – Chiesa dei Cappuccini –  La Santa Messa – Prime Comunioni – Celebra il parroco Don Pierluigi Strafella – Podcast audio a cura di Mauro Longo

EUfonè: suoni e voci…oltre

EUfonè suoni e voci...oltre

EUfonè: suoni e voci…oltre 

Galatone (Le) – 23 maggio 2015 – Gli alunni e i docenti dell’Istituto Comprensivo Polo 2  hanno organizzato “EUfonè suoni e voci…oltre” nell’ambito della settimana di scambio interculturale tra Italia, Albania, Turchia, Serbia, Polonia – Festival Internazionale di Musica – Interventi di Livio Nisi (Sindaco di Galatone), dott.ssa Gerarda Elvira Marra (Dirigente I.C. Polo 2 Galatone), dott.ssa Rita Ortensia De Vito (Dirigente I.C. Porto Cesareo) – In concorso gli alunni delle Scuole Secondarie di primo grado di: I.C. Lizzanello con Merine, I.C. Melendugno e I.C. “E. Springer” Surbo – Esibizioni fuori concorso: Istituto “Josif Marinkovic” di Novi Becej (Serbia), Istituto Superiore italo-turco I.M.I. di Istambul (Turchia), Istituto Tecnico “Zespolu Szkol Nr 2” di Miechow (Polonia), Ass.ne Musicale nazionale “MERS@RT” di tirana (Albania), i giovani musicisti: Sofia Cirignaco, Vittorio Pelagalli, Nicoletta Vaglio, Chiara Rucco, Sara Metafune – Giuria d’onore composta da: M° Ekland Hasa, M° Cesare Rolli, e Ass. Giovanna Rizzo.

Podcast audio dell’intera serata a cura di Mauro Longo:

Si conclude mercoledì 27 il Convegno di “Valori e Rinnovamento” e “Art&Co Galleria” per Expo 2015

Si conclude mercoledì 27 il Convegno di “Valori e Rinnovamento” e “Art&Co Galleria” per Expo 2015

Si conclude mercoledì 27 il Convegno di “Valori e Rinnovamento” e “Art&Co Galleria” per Expo 2015 

Si conclude mercoledì 27 il Convegno di “Valori e Rinnovamento” e “Art&Co Galleria” per Expo 2015

“LA NOSTRA GRANDE BELLEZZA MATRICE DI GRANDE RICCHEZZA : IL TURISMO CULTURALE NELLA COMPETIZIONE INTERNAZIONALE”

Parleranno : Pankiewicz, Zara, Maizza, D’Andria, Trono e Fatano

Dopo il grande successo della prima giornata del convegno La Grande Bellezza Matrice di Grande Ricchezza : il Turismo Culturale nella competizione Internazionale, organizzato dal Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” e Art&Co Gallerie, nell’ambito di Barocco che incanta per Expo 2015,che si è tenuta il 20 maggio con gli interventi di Massimiliano Cesari, Giuseppe Ceraudo, Stefania Mandurino e Antonio Quarta, mercoledì 27 maggio, presso i bellissimi spazi della Galleria, in via Salvatore Nahi 27, con inizio alle ore 17,30, ci sarà la seconda e ultima giornata secondo il seguente programma :

Introduce e coordina, prof. Wojtek Pankiewicz, Università del Salento, Presidente del Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”.

Saluto del Magnifico Rettore dell’Università del Salento, Prof. Vincenzo Zara : “Nel sessantesimo anniversario di fondazione, l’Università del Salento rifonda il suo patto col Territorio”.

“Le ricerche archeologiche a Rudiae” – Prof. Francesco D’Andria, docente di Archeologia Classica, Università del Salento.

Il potenziale di valore dei tipici agroalimentari” – Prof. Amedeo Maizza, Preside della Facoltà di Economia, Università del Salento.

Coffee Break

Itinerari culturali e sviluppo sostenibile. The ways to Jerusalem” – Prof.ssa Anna Trono, docente di Geografia del Turismo, Università del Salento con la collaborazione del dott. Marco Leo Imperiale.

Crescita, Sviluppo, Ambiente : il ruolo dell’impresa per uno sviluppo sostenibile del Salento” – Dott. Roberto Fatano, imprenditore

Il presidente di “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, ha dichiarato : “Grazie a questa iniziativa del nostro Movimento in collaborazione con Art&Co Gallerie, Lecce e il Salento saranno in vetrina agli occhi del mondo, infatti, considerata la qualità del nostro evento, la redazione di www.verybello.it , il Portale digitale interattivo degli eventi di Expo 2015, ha ritenuto, già da alcuni giorni, di dedicarci un apposito link attraverso il quale poi è possibile conoscere per intero  il nostro ricco programma. Il nostro evento è pubblicato pure con un apposito link sul sito della Regione Puglia www.viaggiareinpuglia.it e su quello dell’Università del Salento https://www.unisalento.it/web/guest/news/-/news/viewDettaglio/58531725/10122

  Un vero fiore all’occhiello dell’offerta culturale del Salento. La cultura e il turismo sono due gambe che vanno insieme. E’ questa la nostra più grande industria.”

Il progetto “Salento Ideale”, ha proseguito Pankiewicz, proposto e portato avanti dal Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” rappresenta un momento importante di progettazione del nostro futuro soprattutto nel momento in cui apprendiamo dalla stampa che il Salento è nella top ten del Summer Vacation Value Report, studio di TripAdvisor, paradiso degli amanti del viaggio perfetto a costi accessibili.

 “Salento Ideale”,ha concluso Pankiewicz, intende promuovere non solo l’adeguamento della legislazione della Regione Puglia, con l’approvazione di una proposta di legge, già presentata su nostra iniziativa, ma che non ha compiuto il suo iter per lo scioglimento del Consiglio Regionale, che tuteli con un marchio, sull’esempio della Val de Loire, contemporaneamente le bellezze artistiche e quelle naturali, ma anche la crescita e lo sviluppo del Territorio, attraverso un cambiamento culturale, un cambiamento del modo di pensare e quindi di agire, che porti a fare sistema, al gioco di squadra tra istituzioni, imprenditoria, Università, associazionismo per sostenere uno sviluppo economico del Salento fondato sul turismo, l’arte, la cultura, l’agricoltura, l’agroecologia, l’artigianato, l’agroalimentare, e l’enogastronomia”.

“Progetto Scacchi” – Torneo Finale – Polo 2

Galatone (Le) – 22 maggio 2015 – Scuola Primaria “Giovanni XXIII” Polo 2 – Torneo Finale del “Progetto Scacchi” tenuto in orario extracurricolare dell’esperto Luigi Minerba e dal referente Corrado Longo. Il progetto ha coinvolto 30 alunni delle classi terze e quarte che hanno raggiunto la terza posizione ai Campionati Regionali – Nel video la dichiarazione dell’insegnante vicario Corrado Longo e alcuni momenti del torneo – Video di Mauro Longo