WOJTEK PANKIEWICZ risponde a RENATO MANNHEIMER

WOJTEK PANKIEWICZ risponde a RENATO MANNHEIMER

WOJTEK PANKIEWICZ risponde a RENATO MANNHEIMER

Lecce, 21 settembre 2014.

 

WOJTEK PANKIEWICZ, PRESIDENTE DI “VALORI E RINNOVAMENTO”, RISPONDE A RENATO MANNHEIMER E A TAP SULLA PERCEZIONE DELL’ECO MOSTRO DA PARTE DEI TURISTI ED ESPRIME  APPREZZAMENTO PER TUTTE LE INIZATIVE NO TAP.

A Renato MANNHEIMER e a Tap rispondiamo che i salentini non hanno l’anello al naso. Perciò non vengano a propinarci stupidaggini ammantandole di scientificità circa la presunta compatibilità di questo eco mostro con la vocazione turistica del territorio. Sciaguratamente si vorrebbe violentare la nostra stupenda costa, operare sbancamenti marini, distruggendo l’habitat naturale e la pesca, per installare il mega tubo che poi dovrà correre fino a Mesagne richiedendo pesanti sbancamenti lungo uliveti e siti archeologici, senza considerare l’EFFETTO INDOTTO di questa impattante struttura sulla PERCEZIONE COLLETTIVA DEI TURISTI inducendoli a recarsi in altri luoghi. Praticamente i tubi passerebbero sotto il sedere delle persone sdraiate sulla spiaggia. E se c’è un terremoto ? E se c’è un’esplosione ? Cose avvenute più di una volta in diverse parti del mondo. Direbbe Totò : “ma mi faccia il piacere” !!!

“Valori e Rinnovamento “ esprime profondo APPREZZAMENTO, invece, nei confronti di tutti coloro che si battono per evitare, come disse lo scrittore Erri De Luca, “lo stupro” della nostra meravigliosa costa. Tutte le iniziative contro questo eco mostro avranno il nostro appoggio. Ringraziamo, perciò, Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle per la bella ed efficace manifestazione di ieri. Esprimiamo plauso ed apprezzamento anche per l’iniziativa del consigliere regionale, Luigi Mazzei, che su Tap ha chiamato a raccolta tutti i sindaci del versante Adriatico, da Otranto a Brindisi. Mentre continuiamo a registrare la sospetta latitanza su questa questione dei due principali partiti della Provincia di Lecce, il Partito Democratico e Forza Italia e mentre Renzi continua ad amoreggiare col dittatore dell’Azerbaijan, ignorando il mancato rispetto in quel Paese dei diritti umani e a portare avanti le sue visioni, le sue concezioni politiche ed economiche, che sono semplicemente anacronistiche e preistoriche, retroguardia della Prima Repubblica, quando i politici moderni più illuminati perseguono ormai MODELLI DI SVILUPPO ALTERNATIVI. Ricordiamo che Tap, non solo non è un’opera strategica (molti politicanti pronunciano questa parola senza conoscerne il significato), ma è un’opera inutile e dannosa.

Occorre una  MOBILITAZIONE pubblica ancora maggiore. Ormai è enorme l’entità del danno ambientale procurato al Salento con altri precedenti scellerati interventi. Liberiamoci da questa assuefazione agli stupri. Il Salento non è terra di conquista. E’ ora di svegliarci e di reagire con sempre maggiore forza.

 

                                              Il Presidente – Prof. Wojtek Pankiewicz

Festa dell’Accoglienza e della Continuità – Polo 1 Galatone (Le)

Galatone (Le) – 16 settembre 2014 – Atrio edificio scolastico “Giuseppe Susanna” – Festa dell’Accoglienza e della Continuità tra la Scuola Primaria e la Scuola dell’Infanzia del Polo 1 di Galatone (Le) – Bambini e docenti tra sapori tradizionali, tamburelli e Pizziche hanno accolto con gioia il nuovo anno scolastico – Video di Adele Polo

PANKIEWICZ: “Il sindaco PERRONE risolva le sue CONTRADDIZIONI”

PANKIEWICZ: "Il sindaco PERRONE risolva le sue CONTRADDIZIONI"

PANKIEWICZ: “Il sindaco PERRONE risolva le sue CONTRADDIZIONI”

Lecce,16 settembre 2014.

 

PANKIEWICZ, PRESIDENTE DI “VALORI E RINNOVAMENTO” SULL’AREA EX CASERMA MASSA: “NOI DIFENDIAMO L’AMBIENTE, LA CULTURA, LA STORIA. LECCE DIVENTI UN SALOTTO URBANO! LE CONTRADDIZIONI DEL SINDACO PERRONE CHE RICORRE AL TAR CONTRO IL MINISTERO AL QUALE POCHI GIORNI DOPO PORTA IL BID BOOK ! NOI GLI CHIEDIAMO DI CONCORDARE CON L’IMPRESA UN NUOVO SITO PER IL MEGA PARCHEGGIO”

 

Il presidente di “Valori e Rinnovamento”, movimento che fa parte del Comitato di Tutela dell’Area, Wojtek Pankiewicz, ha dichiarato:

“Il sindaco PERRONE risolva le sue CONTRADDIZIONI. Il 25 agosto scorso ha fatto deliberare alla Giunta un ricorso al TAR contro la proposta di sistemazione e valorizzazione di Piazza Tito Schipa del Ministero dei Beni Culturali, formulata attraverso la Direzione Regionale, e poi, solo pochi giorni dopo, si è recato lui stesso a Roma proprio presso tale Ministero (sic !) per presentare il Bid Book 2 per chiedere Lecce 2019 Capitale Europea della Cultura.

L’attuale degrado vergognoso di quell’area (che figura con i turisti !) non si combatte con un degrado maggiore. Perrone approfitti di questa empasse nella quale si è cacciato da  tre anni con la sua Amministrazione Comunale per cercare di giungere ad una soluzione ottimale. Se c’è amore per Lecce e buona volontà dei soggetti in campo, se, aspirando Lecce a diventare Capitale Europea della Cultura, si vogliono valorizzare e non mortificare i beni culturali che la storia ci ha donato, il Comune e la ditta De Nuzzo dialoghino e individuino UN’ALTRA AREA PER IL MEGA PARCHEGGIO sotterraneo, attrattore di traffico, e per i LOCALI COMMERCIALI, il traguardo è ancora raggiungibile.

Non conta solo il parere degli archeologi. Conta anche quello degli storici. Per un punto così prezioso, di cerniera tra il Borgo Antico della città e la parte moderna occorre sentire pure il parere fondamentale degli urbanisti. Ora ci sembra una scelta insensata, inutile e dannosa per la città, come è stato il filobus, prevedere 500 POSTI AUTO sotterranei, che attireranno in centro, nelle anguste vie del rione San Lazzaro ogni giorno centinaia di auto determinando INGORGHI, in entrata e uscita, e tanto INQUINAMENTO. Ed è assurdo continuare a cementificare, costruendo altri locali commerciali, quando ce ne sono tanti liberi nella zona e altri stanno per liberarsi per il fallimento delle attività.

Noi siamo per tutelare, far conoscere e valorizzare  l’IMPORTANZA STORICA E CULTURALE del Convento S. Maria del Tempio, per tutelarne gli importanti resti, progettando un parco verde, in una città carente di verde, un giardino che li custodisca, cerniera con l’architettura adiacente ( Castello, Cripta S. Lucia, Teatro Apollo e Palazzi). In questo giardino immaginiamo di ospitare la Tettoia Liberty, quale mercato delle erbe e dei fiori e centro di aggregazione sociale.

All’Amministrazione Comunale diciamo che i PARCHEGGI si fanno al di là della circonvallazione, collegando il centro con bus navetta elettrici che vanno e vengono per realizzare finalmente quella maxi isola pedonale da piazza S. Oronzo a piazza Mazzini, facendo diventare Lecce un grande centro culturale e commerciale all’aperto a misura di cittadini e turisti. LECCE, sosteniamo da sempre noi di “Valori e Rinnovamento”, può e deve diventare un vero e proprio “SALOTTO URBANO”, nell’ambito di un “SALENTO IDEALE”, di cui pochi giorni fa, abbiamo anche proposto un eventuale logo.

                                                                                                       Wojtek Pankiewicz

BANCO DELLA SOLIDARIETA’ Non gettare via.. Dona!

Galatone (Le) – 11 settembre 2014 – Ufficio Servizi Sociali – Presentazione del “BANCO DELLA SOLIDARIETA’ Non gettare via.. Dona!” raccolta di indumenti,scarpe e oggetti vari – Interventi di Annamaria Campa (Assessore alle Politiche Sociali), Fiorella Laudisa (Psicologa) e di una rappresentante dell’UNITRE – Video di Mauro Longo