I servi dell’ Ilva . Come offendere impunemente cittadini e istituzioni ( la magistratura ).

I servi dell' Ilva . Come offendere impunemente cittadini e istituzioni ( la magistratura ).

I servi dell’ Ilva . Come offendere impunemente cittadini e istituzioni ( la magistratura ).

di Crocifisso Aloisi

 

Dopo aver letto l’articolo di Feltri apparso oggi ( 06.04.2014 ) su Il Giornale , è difficile trovare la calma e rispondere adeguatamente, perché la prima cosa che vorresti e averlo di fronte e sputargli in faccia le verità sull’Ilva , Taranto e gli omicidi di cui lo stabilimento è responsabile ( morti e infortuni sul lavoro , morti e infortuni a Taranto e province limitrofe ). Ed anche se trovi la calma non sai da dove cominciare . Comunque , ci provo . Secondo Feltri la Magistratura tarantina starebbe rovinando un uomo, Riva , perché “L’obiettivo era colpire il personaggio simbolico: Riva. Lui con i suoi miliardi” vittima secondo Feltri “della sinistra fomentatrice dell’odio di classe, dell’odio sociale, dell’odio generazionale” che lo ha “ingabbiato, isolato, sputtanato. Non solo: gli hanno sequestrato gli opifici, i soldi, anche quelli personali, i beni mobili e immobili. Lo hanno ridotto in miseria. Non ha più i soldi per mangiare, per pagare il dottore” . Continua Feltri : “Riva, pur non essendo ancora stato giudicato, è stato massacrato, derubato anche della propria dignità” ; Feltri basa il suo ragionamento ( che in realtà è semplicemente un tentativo di manipolazione della verità e delle coscienze di distratti lettori ) sul fatto che “Secondo le accuse che gli sono state rivolte, egli avrebbe incrementato la diffusione del cancro fra i tarantini, uccidendone una cifra. Il particolare che a Lecce (dove l’Ilva non ha succursali) il tumore abbia stecchito ancora più gente non è stato preso in esame. “ .
Egli pensa che non sarebbe provato che a Taranto ci sia un elevato numero di morti per tumore la cui causa sia l’attività dell’ILVA . A parte il tono provocatorio e sarcastico con cui parla delle morti a Taranto , Feltri continua “Contro di lui ( Riva) è stato detto di tutto. È colpevole a prescindere: uno che per fare soldi non ha esitato a mettere a repentaglio la vita dei suoi poveri operai e anche delle loro famiglie. Uno sterminatore di popoli.” Credo che qualcuno dovrebbe dire , a ‘questo idiota dalla penna facile’ , che numerosissime sono ormai le prese di posizione ( anche di importanti categorie di medici ) che presentano dati sui malati a Taranto e dintorni in misura abnorme e causate dall’intensa attività industriale dell’area di Taranto , in cui l’ILVA fa la parte del leone , anzi del DRAGO . Feltri praticamente continua , in evidente complicità con gli assassini , a portare avanti lo stesso schema mentale che ha consentito , consente e consentirà ancora a chi inquina e specula sulla salute e la vita dei cittadini , di continuare ad inquinare, che è il seguente : anche se fosse vero che c’è una relazione causa/effetto tra inquinamento e morti ( “perché si pensa ,non vi è certezza in proposito, che facciano male alla salute” ipse dixit Vittorio Feltri ) bisogna poi accertare che questa causa/effetto sia da attribuire a questa o a quell’altra causa , a questa o a quell’altra industria.
Così , nell’incertezza , gli speculatori continuano a farla franca protetti da pseudo-giornalisti alla Feltri .
Per quanto riguarda il dato morti per tumore a Lecce maggiori rispetto a Taranto ricordo a Feltri e a chi ragiona come lui, cosa ha detto il Prof. Serravezza , oncologo dell’Ospedale di Casarano – Sul perché a Lecce la mortalità oncologica è più alta di Taranto il presidente della LILT leccese dice: “Dallo studio dei venti si conoscono i percorsi che quelle sostanze fanno. Il Cnr è venuto a monitorare il percorso qui, qualche hanno fa, e ha rintracciato particelle provenienti dalle ciminiere di Taranto a Tricase (LE). Si tratta di rilievi scientifici. I venti spostano i veleni fin qui: gli studi sono netti, chiari e in linea con quello che si sapeva già nel passato. “
Non crede Feltri che anche il più incallito sostenitore della teoria del lavoro che potrebbe essere barattato con la salute ( e barattato fa rima con ricattato ) avverta un brivido di disgusto nel leggere che Riva starebbe , a suo dire , ingiustamente rinchiuso nella sua lussuosa residenza ai domiciliari , pensando poi a chi adesso è definitivamente rinchiuso , non a casa sua ,ai domiciliari , ma in una cassa di legno al cimitero ?
Gente che non ha avuto la soddisfazione di vedere il responsabile della propria fine , pagare per questo . Così mentre Feltri sta seduto comodamente in poltrona attendendo i benefici per questo articolo scorrettissimo e offensivo , a Taranto ed in altri ospedali della zona , c’è gente che sta andando a fare la chemio e magari , in qualche sala d’attesa è costretto a leggere sul ‘Giornale’ il suo articolo .
Infine Feltri si lamenta del fatto che ,nessun magistrato pagherà seriamente se un giorno dovesse accadere che Riva venisse scagionato o morisse di crepacuore in attesa di giudizio perché “massacrato , derubato anche della propria dignità” . Mi chiedo Feltri , a quando un intervento serio e duro dell’Ordine dei giornalisti per isolare manipolatori di coscienze come lei ?
L’ILVA ha sede legale in Lombardia . Quindi ricchezza e tasse dirottate al Nord e morti e distruzione lasciate al Sud ( nessuno ha mai conteggiato, tra gli effetti collaterali , gli ingenti danni in termini di economia locale distrutta dall’attività del siderurgico ? ) . Morti e malati che, ironia della malasorte , dovranno andare a curarsi a loro volta in ospedali del Nord , secondo un progetto pianificato che vede il Sud Italia sfruttato fino all’osso dal Nord del paese e che ormai è in essere da più di 150 anni , con la complicità di giornalisti che si vendono anche soltanto per apparire in prima pagina su qualche giornale nazionale ( e al Sud ne abbiamo diversi purtroppo per noi, di questi ascari narratori di menzogne ).

http://www.ilgallo.it/news-salento/ilva-e-tumori-salento-parte-offesa/

http://www.ilgiornale.it/news/interni/quella-giustizia-che-uccide-lilva-e-uomo-1008102.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...