“LU ZZÙ GIGGI”, SANTA LUCIA ED I “FANÒI” GALATONESI

“LU ZZÙ GIGGI”, SANTA LUCIA ED I “FANÒI” GALATONESI

“LU ZZÙ GIGGI”, SANTA LUCIA ED I “FANÒI” GALATONESI

A Galatone la ricorrenza della festa di Santa Lucia V. e M. è un appuntamento che un ristretto gruppo di fedeli ogni anno prepara per fede e devozione e grazie ai quali, un culto prima così diffuso e sentito non è ancora andato perso.

In passato era una festività sempre attesa con ansia perché apriva ufficialmente il periodo natalizio e soprattutto per i giovani significava l’arrivo imminente della lunga pausa scolastica.

Le settimane precedenti della festa erano un fermento continuo nei vari quartieri per l’andirivieni dei ragazzi che perlustravano le campagne alla spasmodica ricerca di fascine e di tutto ciò che potessero legare dietro le loro biciclette, utile a realizzare il falò più grande di tutti.

La sera del 12 dicembre, al rientro della processione, ogni buon vicinato si riuniva intorno alla sua pira per una serata di raccoglimento religioso e condivisione sociale, e alla presenza di tutti veniva accesa e alimentata in onore di Santa Lucia.

Invece di solito, il resto dei galatonesi non direttamente coinvolti, in compagnia faceva il giro dei falò per eleggere il più bello, grande, vivo e meglio organizzato.

Nel Rione San Luca – Fulcignano, “lu Zùù Giggi“ (al secolo Luigi Gabrieli, classe 1939) realizza il suo devoto “fanòi” sin dal 1982, e negli ultimi 36 anni ha “conservato” in sostanza questa tradizione, facendola sopravvivere anche negli anni in cui per legge ne venne proibita l’accensione ovunque.

Dall’anno scorso, il Comitato di Quartiere Fulcignano lo affianca nella sua realizzazione affinché la tradizione dei “fanòi” galatonesi sia riscoperta per il valore umano, sociale e comunitario che regala l’incontro del vicinato davanti al calore delle luci fiammeggianti nella magica notte più lunga di tutto l’anno, dedicata appunto a Santa Lucia.

Questi sono solo i miei ricordi di circa trent’anni fa che seppure relativamente recenti sembrano già sbiaditi nel tempo e quasi offuscati dalla perdita di quest’usanza.

Perciò quest’anno, grazie alla volontà di Don Angelo Corvo, parroco della chiesa “MARIA S.S. ASSUNTA” e del “Comitato Festa Santa Lucia”, abbiamo voluto che nel programma dei festeggiamenti fosse compresa ufficialmente l’accensione del falò di Gigi Gabrieli durante la sosta della processione lì davanti per la Santa benedizione.

Il Comitato di Quartiere Fulcignano, si pone solo come punto di riferimento, organizzazione e coordinamento dei contributi di gruppi, associazioni e singoli appassionati che in modo completamente gratuito, o al solo scopo di autopromozione e autofinanziamento hanno accolto l’invito a partecipare per mettere in comune ricordi, emozioni, conoscenze, capacità e prodotti che possano preservare ancora in futuro la memoria di una festa tanto cara a tutti i galatonesi.

I buoni propositi e le buone intenzioni dei religiosi cittadini del Comitato di Quartiere Fulcignano sono stati condivisi sin da subito da gruppi e associazioni che con la loro presenza ed il loro supporto permettono di assicurare la realizzazione di un bellissimo evento a costo zero.

In particolare tra i vari contributi di quest’anno volti al recupero della memoria di quest’usanza, una parte importante è dedicata all’arte presepista grazie agli espositori appassionati Dario Francone e Antonio Musardo e poi all’Associazione Eco museale “KROKE” che presenterà, farà conoscere e riscoprire la preparazione della “LAMPA DI SANTA LUCIA”, un’antica usanza domestica tanto umile di mezzi quanto ricca di significato.

Io, oltre che in qualità di rappresentante promotore dei membri del Comitato di Quartiere Fulcignano, voglio ringraziare personalmente, in particolare C.A.R. Protezione Civile, gli SCOUT “Galatone 1” che fanno capo alla Chiesa Madre, l’Associazione Culturale “URUZ”, l’Associazione Sportiva Dilettantistica “UNA ACIES” e la “COMPAGNIA TI SANTU LUCA”.

Ringrazio le aziende e le ditte “NOBEL”, “MB GOMME” e “FRANCESCO DE GIORGI IMPIANTI ELETTRICI CIVILI ED INDUSTRIALI” che si sono prodigate per offrire gratuitamente alla manifestazione un servizio di supporto organizzativo.

Per ultimo ma non ultimo ringrazio l’Amministrazione Comunale che ha patrocinato l’evento inserendolo anche nel calendario degli appuntamenti natalizi e la Parrocchia “Maria S.S. Assunta” nella persona di Don Angelo Corvo che si presta sempre pazientemente alle formalità burocratiche per la richiesta e concede la possibilità di utilizzo del terreno.

Questa festa a Santa Lucia, dispensatrice di luce e protettrice della vista, è diventata per molti residenti, fedeli e non, un nuovo motivo di speranza affinché l’oblio che da sempre ci avvolge possa finalmente scomparire e lasciarci apparire come siamo, parte viva di questo paese spesso “distratto” che dimentica e non considera il Rione San Luca sufficientemente civile e degno di essere frequentato.

Galatone, 10 dicembre 2018

Enrico Spagna

Scarica in basso l’articolo in PDF:

“LU ZZÙ GIGGI”, SANTA LUCIA ED I “FANÒI” GALATONESI

CONCORSO DI POESIA 10^ Edizione Trofeo “Ercole Ugo D’Andrea”

Galatone (Le) – 25 novembre 2018 – Palazzo Marchesale – Il Fotoclub L’OCCHIO con il Patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Galatone ha organizzato il CONCORSO DI POESIA 10^ Edizione Trofeo “Ercole Ugo D’Andrea” – Nella parte iniziale del video l’intervento di Franco calabrese che illustra la ventesima edizione del Concorso Nazionale di Fotografia a seguire l’evento con la premiazione.

La giuria è stata composta dalla Dott.ssa Sondra Dall’Oco, dall’ Avv. Marilena Cataldini e dalla Prof.ssa Luigina De Prezzo.

Autori segnalati medaglia offerta dalla Provincia di Lecce
1 Rosetta Serra di Squinzano
2 Simona Angiulli di Cavallino
3 Maurizio Specchia di Galatone
4 Teresa Gatto di Galatone
5 Nadia Marra di Gallipoli
6 Alfredo Sfilio di Lecce
7 Maurizio Colazzo di Nardò
8 Luca Imperiale di Sannicola
9 Antonio Melegari di Cutrofiano
10 Antonietta Orrico di Nardò
11 Luigia Palma di Palmariggi

Terzo premio classificato vernacolo ( vince la poesia
“ Na Purticeddhra “ )
autore : Salvatore Calò di Galatone
targa offerta ditta Maxi stampe Z. A. Galatone

Secondo premio classificato vernacolo ( vince la poesia
“Lu Tiempu”)
autore : Rosaria Ortu di Galatone
Coppa offerta dal Comune di Galatone

Primo premio classificato vernacolo ( vince la poesia
“Natale allu Passatu”)
autore: Maria Giulia Notaro di Galatina
premio in denaro offerto dal Fotoclub L’Occhio

Terzo premio classificato italiano ( vince la poesia
“Nei tuoi occhi“)
autore : Marino Congedo di Galatone
targa offerta da Ferramenta Sabato Galatone

Secondo premio classificato italiano ( vince la poesia
“la mia terra“)
autore : Gianluca Martalò di Galatone
targa offerta Punto Danza (di Patrizia Conte)

Primo premio classificato italiano ( vince la poesia “Galatone”)
autore : Francesco Rizzo di Galatone
Trofeo offerta dalla moglie del Poeta sig.ra Silvana Sambati
premio in denaro offerto dal Fotoclub L’Occhio

La sig.ra Antonia Colopi alla guida del Movimento Animalista nel Comune di Galatone

La sig.ra Antonia Colopi alla guida del movimento Animalista nel Comune di Galatone

La sig.ra Antonia Colopi alla guida del movimento Animalista nel Comune di Galatone

Nei giorni scorsi il dirigente nazionale Roberto Cavallo ed il Vice coordinatore Regione Puglia e Coord. Lecce del Movimento Animalista , Pierre Luigi Trovatello, hanno affidato ad Antonia Colopi la guida della sede del Movimento a Galatone

Il Movimento Animalista, di cui è Presidente l’on.le Michela Vittoria Brambrilla, è un’associazione (senza scopo di lucro) di cittadini che scendono in campo per tutelare il patrimonio naturale, gli animali e i loro diritti, attraverso iniziative culturali, sociali e politiche. Esso rappresenta una forza trasversale.

Antonia Colopi, da sempre impegnata nella lotta a tutela dell’ambiente e per la salvaguardia degli animali ed in particolare dei randagi della sua città, collabora da tempo con le associazioni e volontari presenti sul territorio al fine di creare i presupposti di una maggiore sensibilizzazione sul tema del randagismo.

“Questo incarico”, commenta la coordinatrice,  “mi rende molto felice poiché mi consente di portare avanti con maggiore incisività quelli che sono i valori per il rispetto della vita, sia essa umana che animale, mi consente di dare una voce a chi voce non ha. Gli animali sono i nostri fedeli compagni di viaggio in questa vita, e’ nostro dovere proteggerli e rispettarli”

“VALORI E RINNOVAMENTO” E LA GALLERIA “ART&CO”, INSIEME PER LA CULTURA, LA STORIA, LA BELLEZZA DEL SALENTO IN VISITA A MONS. VITO ANGIULI, VESCOVO DI UGENTO – SANTA MARIA DI LEUCA

Vescovo Angiuli con Giurin e Pankiewicz stamattina

Vescovo Angiuli con Giurin e Pankiewicz

I presidenti di Art&Co, Tiziano Giurin, e di “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, in visita a Mons. Vito Angiuli al quale Art&Co ha donato un dipinto raffigurante don Tonino Bello in un abbraccio con Papa Francesco.

 Il presidente di Art&Co Gallerie, Tiziano Giurin, insieme  al presidente del Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”, Wojtek Pankiewicz, questa mattina si sono recati in visita a Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento –  Santa Maria di Leuca.

Il presidente Giurin ha illustrato al presule le importanti iniziative anche di livello internazionale programmate per i prossimi mesi con l’inaugurazione della nuova grande sede di via 47° Fanteria a Lecce, quindi, ha voluto fargli omaggio di un’opera bellissima del celebre artista, pittore, incisore, ritrattista, specialista in Arte Sacra, Antonio Savarè, con la quale la Galleria Art&Co intende celebrare la figura di don Tonino Bello in occasione dei 25 anni dalla morte, rappresentato in un abbraccio con Papa Francesco, che di recente gli ha reso omaggio ad Alessano e Molfetta.

Da parte sua, il presidente Pankiewicz ha espresso vivo apprezzamento a Mons. Angiuli, sia per la sua opera pastorale, sia per le battaglie a favore del Salento, in alcune delle quali ha dato un significativo contributo anche “Valori e Rinnovamento” come, per esempio, quella per il riconoscimento della Via Francigena fino a Santa Maria di Leuca.

“Valori e Rinnovamento”e “Art&Co” con orgoglio e impegno  continueranno a dare, anche in futuro, un significativo contributo ai progetti di crescita e di sviluppo della città di Lecce e del Salento tutto, realizzando insieme altri importanti eventi all’insegna della Bellezza..

Mons. Angiuli, nel ringraziare per il dono e per la gentile visita ricevuti, ha espresso vivo apprezzamento per le iniziative di Art&Co e “Valori e Rinnovamento”, che hanno coniugato arte, cultura e impegno civile.

Presentazione del volume “Amare Cesare Pavese”

Galatone (Le) – 30 novembre 2018 – Palazzo Marchesale – Presentazione del volume “Amare Cesare Pavese” di Pierfranco Bruni – Interventi di Regina Resta (Associazione Culturale VerbumlandiArt), Pierfranco Bruni (autore), Annella Prisco (scrittrice), Goffredo Palmerini (scrittore) e Borisav Blagojevic (poeta) – video di Mauro Longo

Giuseppe Martinicca è il nuovo “Sindaco dei Ragazzi e delle Ragazze”

Galatone (Le) – 28 novembre 2018 – Sala Consiliare del Comune – Insediamento del nuovo “Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze”  che resterà in carica per il biennio 2018/’20 – I 16 ragazzi e ragazze eletti come nuovi consiglieri comunali hanno proceduto come da regolamento ad eleggere tramite scrutinio segreto il nuovo Sindaco: Giuseppe Martinicca (Scuola Secondaria di Primo Grado “Principe di Napoli” del Polo 2), il quale ha individuato come Vicesindaco Elisa Santese (Scuola Secondaria di Primo Grado “A. De Ferrariis” del Polo 1) – Interventi di Chiara Vainiglia ( Presidente del Consiglio Comunale), Adele Polo (Dirigente Scolastica Polo 1 e Polo 2), Daniela Colazzo (Assessore alla Pubblica Istruzione) e Flavio Filoni (Sindaco di Galatone) – Video di Mauro Longo

 Il “Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze” è così composto:

Perrino Pietro, Santese Elisa, Filoni Alberto, Stifanelli Martina, Negro Alberto, Antico Enrico, Cuppone Ludovica, Maggiore Paolo, Montefusco Ludovica, Epifani Giulio, Potenza Elena, De Mitri Mattia, Indraccolo Marco, De Martinis Clarissa, Perrone Emma e Longo Sara